CHIAVERANO – Le consuete analisi dell’ARPA nelle zone di balneazione del Lago Sirio, hanno riscontrato valori della concentrazione di cianobatteri superiori alla norma.

A darne notizia è il Comune di Chiaverano che, al momento, non ha emesso ordinanza di divieto di balneazione, ma semplicemente un avviso, che riporta:

“Tali condizioni possono Causare effetti locali reversibili tra cui sintomi cutaneo-dermatologici, gastrointestinali e respiratori, soprattutto nei casi che favoriscono la formazione di aerosol (vento forte, elevato idrodinamismo e sport acquatici). Inoltre si avvisa la popolazione dei rischi che corrono gli animali domestici che possono bere grandi quantità di acqua contaminata e facendo il bagno essere esposti indirettamente attraverso l’abitudine di leccarsi il pelo (per i cani)”

Nei prossimi giorni verranno effettuate ulteriori analisi, e, successivamente, si prenderanno i relativi provvedimenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here