TORINO – Ieri sera, sabato 14 settembre, alle 19 circa, a Torino, nel quartiere Barriera Milano,  i Carabinieri del Nucleo Radiomobile in transito in via Cecchi, sono stati avvisati da alcuni passanti della presenza di un soggetto, in evidente stato di alterazione, che aveva colpito con un pugno al volto una donna.

L’uomo è stato individuato e invitato alla calma, ma ha iniziato a offendere i militari. L’uomo è parso sempre più aggressivo e il carabiniere, abilitato a utilizzare il teaser in dotazione, ha avviato la procedura per l’uso della pistola e dopo aver inviato più volte l’uomo a calmarsi gli ha “sparato” un dardo.

L’uomo, un marocchino di 34 anni, irregolare in Italia, è stato immobilizzato e bloccato. Subito trasportato all’Ospedale San Giovanni Bosco e dimesso subito dopo senza prognosi, ma con la diagnosi di “agitazione psicomotoria e abuso di cannabinoidi”. La vittima, una 30enne di Bergamo, residente a Torino, è stata accompagna al San Giovanni Bosco dove è tuttora ricoverata per accertamenti.

È stato verificato che il marocchino aveva poco prima spintonato e ingiuriato anche una coppia di coniugi. L’uomo è stato arrestato per Violenze e Resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni gravi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here