RIVOLI – Nel pomeriggio del 6 settembre i Carabinieri della Compagnia di Rivoli hanno arrestato in flagranza del reato di furto in abitazione aggravato una 32enne rumena impiegata in servizi di pulizie domestiche.

Nei giorni precedenti presso la Stazione di Rivoli si era presentato il proprietario di un’abitazione del luogo segnalando anomali ammanchi di denaro dalla cassaforte, che non presentava però alcun segno di effrazione.
Sin dalle prime battute i sospetti dei militari si sono concentrati sulla figura della donna incaricata di svolgere le pulizie domestiche presso l’abitazione in questione.
Nel pomeriggio di ieri, pertanto, dovendo la giovane recarsi nuovamente presso l’abitazione a svolgere il servizio di pulizia, i militari della Sezione Operativa del N.O.R. di Rivoli hanno predisposto un mirato servizio di osservazione, pedinamento e controllo.

Al termine delle pulizie, la donna è stata costantemente monitorata dagli operanti nei suoi spostamenti e, dopo aver accertato un ammanco di 350 euro in contanti dalla cassaforte dell’appartamento, hanno deciso di bloccarla.
Dalla perquisizione personale è emerso, infatti, che la 32enne aveva occultato all’interno degli slip proprio i 350 euro mancanti nella cassaforte.
Il maltolto è stato interamente recuperato e restituito all’avente diritto.

Il Pubblico Ministero ha emesso una misura cautelare in carcere perché è stato verificato un ammanco di oltre 25mila euro al pensionato e quindi i 350 recuperati non erano neanche una minima parte di tutti i furti che la signora ha consumato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here