TORINO – Gli agenti della Squadra Mobile, nel pomeriggio di lunedì 12 agosto, hanno fermato due cittadini georgiani, entrambi trentatreenni, che si erano introdotti in alcuni palazzi di corso Traiano mediante l’utilizzo di “chiavi bulgare”.

Gli investigatori hanno appurato che i due uomini, seppur in quell’occasione non fossero riusciti ad appropriarsi di alcun bene di valore, appena tre giorni prima erano stati già denunciati dal personale dell’Ufficio Prevenzione Generale per porto di attrezzi atti allo scasso e strumenti atti ad offendere.

All’interno della camera d’albergo dove dimoravano, i poliziotti hanno rinvenuto diverse valigie già pronte, per un’eventuale imminente partenza, con all’interno gioielli, orologi ed altra merce di valore, evidentemente provento di precedenti furti.

I due stranieri sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per tentato furto in concorso e ricettazione. Attualmente risultano trattenuti al CPR in attesa del rimpatrio coattivo, che avverrà nella giornata di venerdì.

SCORRERE PER GUARDARE LE FOTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here