lunedì 8 Marzo 2021

TORINO – Tenta di un uccidere una connazionale, nigeriano inchiodato dalla catenina strappata

Ha tentato di accoltellarla; l'uomo è stato arrestato

TORINO – I Carabinieri della Compagnia Oltre Dora hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto un nigeriano di 24 anni, sottoposto all’obbligo di firma, in quanto gravemente indiziato di aver tentato di uccidere una connazionale con tre coltellate alla schiena. 

Il delitto si è verificato il 22 luglio scorso, alle 5 del mattino, nel quartiere Barriera Milano, a seguito di una discussione per futili motivi iniziata all’interno di una nota discoteca e proseguita in strada, dove la donna è stata inseguita dal suo aggressore e accoltellata. Durante l’aggressione la donna è riuscita a strappare una collana dal collo del suo aggressore.

Nei giorni successivi all’aggressione il nigeriano, venuto a conoscenza dell’intervento dei carabinieri, si è recato a casa della donna per minacciarla. La svolta nelle indagini è arrivata con il ritrovamento di un ciondolo e di una collana d’oro indossata dall’autore al momento dell’aggressione e lasciati sulla scena del crimine. La stessa vittima ha riconosciuto quei gioielli e soprattutto di averli strappati all’aggressore durante la colluttazione per difendersi dai fendenti. Espletate le formalità di rito l’uomo è stato ristretto presso la casa circondariale “Lorusso e Cotugno” di Torino.

Leggi anche...