martedì 26 Maggio , 2020

POLITICA – Fava e Marin al lavoro per risolvere il problema scuolabus

L'obiettivo è risolverlo prima dell'inizio dell'anno scolastico

- Advertisement -

POLITICA – E’ viva l’attenzione sul problema del servizio scuolabus, che rischia di essere falcidiato a danno soprattutto dei Comuni rurali e montani.

Questo a causa di un parere della Corte dei Conti richiesto dal Comune di Biandrate: secondo i magistrati contabili, il servizio non può essere offerto gratuitamente alle famiglie ma anzi queste dovrebbero pagarlo interamente, perché rientra nella categoria dei servizi pubblici locali e non in quelli a domanda individuale.

coferlungopaonessabannerlungonuovomobili brunasso

«Mi sembra un’assurdità e dobbiamo scongiurare assolutamente qualsiasi aumento delle spese di trasporto a carico delle famiglie: io e il mio collega Valter Marin stiamo seguendo con attenzione la vicenda – commenta il consigliere regionale della Lega Mauro Fava – Anche la nostra capogruppo della Commissione Trasporti alla Camera, Elena Maccanti, si è attivata immediatamente per modificare la normativa adottata dal precedente Governo nel 2017. E’ una corsa contro il tempo visto che mancano meno di due mesi all’inizio del nuovo anno scolastico, ma sono certo che si riuscirà a trovare la soluzione, senza aumentare i costi a carico dell’utenza. Per garantire il diritto allo studio, dobbiamo anche assicurarci che sia garantita a tutti la possibilità di raggiungere le scuole e ciò può avvenire solamente con un servizio di trasporto pubblico, perché molti piccoli Comuni non hanno elementari o medie e i bambini devono per forza spostarsi nei paesi vicini».

CAMPAGNA AMICA BANNER 730originalvenariabannerpircc

«Soprattutto i Comuni montani sarebbero penalizzati, perché nella massima parte dei casi i bambini devono recarsi in altre località per frequentare le lezioni – aggiunge il collega valsusino Valter Marin – Non è pensabile che le famiglie debbano pure accollarsi un’ulteriore spesa per lo scuolabus. Se vogliamo difendere la residenzialità nelle zone montane, dobbiamo garantire i servizi essenziali. E sono sicuro che la collaborazione tra enti locali, Regione e Governo riuscirà a scongiurare gli aumenti al servizio scuolabus paventati in questi giorni».

bannercortina1urbanbanner

Casi in Canavese

CANAVESE – Il quadro riepilogativo dei casi di Covid, comune per comune

CANAVESE – Sta diminuendo anche in Canavese il numero dei casi positivi. Alcuni comuni sono arrivati a zero casi. Altri vedono...

Casi nel mondo - clicca

regioneaprile
- Advertisement -
- Advertisement -