SAN GIUSTO CANAVESE – Plauso alle Forze dell’ordine che questa mattina hanno arrestato il noto latitante Nicola Assisi e il figlio Patrick Assisi.

Nicola Assisi ha abitato per parecchio tempo a San Giusto Canavese. Due anni fa la villa è stata sequestrata e confiscata.

LEGGI QUI L’ARTICOLO DELL’OPERAZIONE INTERNAZIONALE CHE HA PORTATO ALL’ARRESTO

Esulta l’associazione Libera che afferma: “Ringraziamo le forze dell’ordine per la tenacia e per la brillante investigazione che ha permesso di assicurare alla giustizia due soggetti che hanno rifornito le piazze italiane con fiumi di cocaina, capaci di stringere affari con i cartelli sudamericani e la ‘ndrangheta. Una nuova vittoria dello Stato contro gli Assisi, ai quali è stata confiscata una villa a San Giusto Canavese. Villa che circa un anno fa è stata oggetto di un vero e proprio atto intimidatorio: ignoti si sono introdotti nel bene, piazzando due bombole di gas ed appiccando un incendio. L’obiettivo, fortunatamente non andato in porto, era quello di far esplodere la struttura.”

“Il bene confiscato, – conclude Libera – nostro malgrado e nonostante i continui solleciti alle Istituzioni competenti, porta ancora le ferite dell’attentato.
Auspichiamo che questi importanti arresti portino l’Agenzia Nazionale per i Beni Sequestrati e Confiscati a mettere in atto tutti i passi necessari per restituire socialmente la villa. “

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here