SAN MAURIZIO CANAVESE – Sabato 1 giugno è stata inaugurata la mostra “Carlo Angela, un uomo giusto”. L’appuntamento si è tenuto nel palazzo municipale ed è stata curata dall’Anpi.

Ha esordito il sindaco Paolo Biavati: “Il 2 maggio del 1945 Carlo Angela è stato nominato primo Sindaco del dopoguerra. Significativamente lo ricordiamo in sala consiliare. Ma anche come persona che ha salvato gli ebrei dallo sterminio nazifascista. Il riconoscimento postumo di “Giusto tra le Nazioni” lo qualifica come persona e gli rende onore. Lunedì 3 giugno una delegazione Anpi porterà un mazzo di fiori sulla sua tomba”.

L’esposizione ha presentato foto e documenti d’epoca. In più pannelli è stata anche esplicata la lunghissima biografia del medico che salvò tanti ebrei. Per questo motivo, nel 2002, gli è stata conferita la prestigiosa onorificenza. L’evento è stato organizzato in occasione del settantesimo anniversario dalla morte di Angela.

Ha affermato Franco Brunetta, referente dell’Anpi: “ Questa mostra non è nuova. Molti dei presenti l’ hanno già vista. Quindi era doveroso proporvi qualcosa di nuovo. Ho pensato di leggervi uno scritto di Carlo Angela pubblicato il 2 dicembre 1924 sul giornale “Tempi Nuovi”. Naturalmente è un articolo di denuncia contro il governo Mussolini. Dopo tanti decenni le sue parole sono ancora d’attualità”.

Nella giornata di lunedì 3 giugno l’esposizione è rimasta aperta alle scolaresche.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here