CIRIÈ – Domenica 19 maggio si è svolta la rassegna Cirié in Fiore edizione 2019. Il maltempo che da giorni imperversava sul nostro territorio non ha scoraggiato nessuno, nè espositori nè organizzatori che imperterriti sono andati avanti con il nutrito programma.

Ad affermarlo è l’assessore alle manifestazioni Fabrizio Fossati che racconta: “Sapevamo delle non buone condizioni meteorologiche che avremmo potuto trovare in questa giornata, ma la festa non era rinviabile per un motivo molto semplice. In questo periodo i nostri espositori hanno ogni domenica una fiera e se noi avessi spostato il tutto anche di solo sette giorni non avremmo avuto quasi nessuno dei quaranta espositori che abitualmente abbiamo. Per cui è andata bene lo stesso nel pomeriggio la pioggia a lasciato un po di tregua e il colpo d’occhio in Via Vittorio Emanuele era davvero bello, molta gente, ma sopratutto molte famiglie che hanno dato un tocco di colore alla manifestazione”.

Come consuetudine la giornata è caratterizzata da una competizione per la migliore esposizione delle ditte presenti alla manifestazione. Gianni Caldera, vero deus ex machina di questo stupendo gruppo, ha esordito così nella chiesa di Santo Spirito a margine dell’inizio della premiazione: “Come consuetudine vuole, la nostra kermesse è abbinata a due concorsi differenti uno con gli espositori e l’altro per le scuole d’infanzia presenti sul nostro territorio. Prima di dare il via alle premiazioni occorre fare due preamboli introduttivi. Un grazie va al presidente di Borgo Loreto Carlo Prezzi e alla sua consorte Lucia Onofrio perché senza il loro aiuto e il loro supporto non saremmo in grado di organizzare questo grande evento ciriacese. Tornando alle premiazioni iniziamo dalle scuole ciriacesi. Diciamo pure che abbiamo deciso di classificare tutti al primo posto perché quest’anno i lavori che i bambini hanno realizzato sono stati veramente belli, per cui abbiamo deciso di renderli itineranti per le vetrine di Borgo Loreto. A premiare le scuole saranno i nostri amministratori a cui diciamo un grande grazie per essere qui stasera con noi. Le scuole premiate sono: l’Istituto dell’infanzia Lugi Chiariglione, Scuola Infanzia Bruno Ciari, Scuola Infanzia Beppe Fenoglio, Asilo Nido il Girotondo, Scuola Infanzia Teresa Olivetti Masera” .

Per la gara riservata alle composizioni degli espositori come tutti gli anni vi era una giuria di giovani che passa a visionare tutti gli espositori per poi stilare la classifica generale dei premi. Quest’anno la giuria era composta da Piercarlo Levak presidente; Mattia Palermo, Beatrice Donnarummo, Francesca Gervasio, Chiara Stringa nel ruolo di giurati .

Dopo un’attenta valutazione di tutte le opere in gara la giuria ha deliberato il verdetto seguente: 1° classificato Giovinazzo Caterina; 2° classificato Katia Vona; 3° classificato Bovo Paolo; Il banco più particolare è stato vinto da Fabrizio Perrero; un premio speciale per Lorenzo Donatantonio impresa agricola nota per la sua innata vocazione rispettosa dell’ambiente.

In chiusura il Sindaco Loredana Devietti ha concluso: “Oggi in questo giorno di festa per la nostra città abbiamo visto la grande cooperazione di tutte le associazioni che operano sul nostro territorio, questo è molto importante perchè vuol dire che la nostra città è viva e piena di voglia di fare. Un grazie al comitato di Borgo Loreto a Carlo e Lucia Prezzi per il grande lavoro che annualmente fanno per la nostra città a loro va il nostro grazie”.

Scorri per guardare le foto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here