giovedì 29 Ottobre 2020

RIVAROLO CON ROSTAGNO – Oggi vi raccontiamo una storia

RIVAROLO CON ROSTAGNO – È una storia fatta di numeri. Anzi, di numeri e di ferite, perché spesso anche i numeri feriscono. La cosa buona delle ferite però è che, se vengono adeguatamente curate, si rimarginano. Se poi sono curate davvero bene, pian piano scompaiono anche le cicatrici. È tuttavia importante che queste cicatrici non scompaiano anche dalla memoria.

La storia non è mai una foglia di fico, è cronaca che si è rimarginata, ma non dev’essere mai dimenticata, perché chi sbagliò un tempo non sia rimesso nelle condizioni di sbagliare di nuovo.

Abbiamo lavorato sodo, in questi cinque anni, partendo da ferite profonde, perché un commissariamento non è mai uno scherzo. Abbiamo badato più a fare che ad apparire, perché il lavoro da svolgere era davvero tanto e non c’era tempo per perdersi in fronzoli.

Al 31 dicembre 2013 la cifra riguardante i mutui era di 4.392.000 euro. Nel 2018 la cifra è scesa a 3.622.000 euro.

Abbiamo definitivamente chiuso la vertenza Unicredit con un esborso di 150.000 euro, a fronte di un passivo che – se consideriamo il valore della locazione, la perdita di Rivarolo Futura e l’atto di pignoramento – ammontava a 5.000.000 di euro.

In tre anni, dal 2015 al 2018, abbiamo dovuto sborsare oltre 154.000 euro in spese legali per contenziosi pregressi.

Infine ancora un numero, ma bello lungo: 3.867.810 euro. È la quota di competenza del Comune di Rivarolo sul debito ASA di 16.890.000 euro.

Dal 2014 al 2018 per ripianare questo debito su segnalazione del Revisore dei Conti e della Corte dei Conti abbiamo dovuto obbligatoriamente accantonare quote considerevoli di avanzo di amministrazione fino ad arrivare a 3.616.042,17 euro nel 2018.

Somme altissime, per Rivarolo, che non sono potute essere impiegate per opere e servizi. 
Ferite profonde, che sono state curate e rimarginate con fatica, con pazienza e, ora possiamo dirlo, con successo. Anche perché per coprirle non sarebbe bastata una foglia di fico: ci sarebbe voluta un’intera piantagione.

Intanto, continuiamo a lavorare.

Original Marines
- Advertisement -

Leggi anche..

ECONOMIA – Approvato il “Decreto Ristori” (VIDEO)

ECONOMIA – È stato approvato ieri, dal Consiglio dei Ministri, il “Decreto Ristori”, che prevede: Contributi a fondo...

FISCO – Agenzia delle Entrate-Riscossione: stop cartelle fino al 31 dicembre

FISCO - L'Agenzia delle entrate-Riscossione ha aggiornato sul proprio sito internet le risposte alle domande più frequenti (Faq) con le novità...

ELEZIONI – I risultati di Venaria e Alpignano

Comune di VENARIA REALE  Sezioni sindaco: 33 / 33 - SINDACO ELETTO FABIO GIULIVI LISTECANDIDATO SINDACOVOTI BALLOTTAGGIO% BALLOTTAGGIOVOTI...

VENARIA / ALPIGNANO – Elezioni, ballottaggio: l’affluenza alle urne

VENARIA / ALPIGNANO – Venaria Reale e Alpignano al ballottaggio in questi due giorni: ieri, domenica 4 ottobre e oggi lunedì...

CANAVESE – Giglio Vigna e Cane: “Stato di emergenza immediato”

CANAVESE - “La conta dei danni è ancora in corso ma occorrono milioni di euro per far ripartire il Piemonte, piegato...

Ultime News

RIVAROLO CANAVESE – Il Sindaco Alberto Rostagno: “I casi positivi sono 91; la fase più critica da marzo ad oggi”

RIVAROLO CANAVESE – Per il Comune i casi positivi a Rivarolo Canavese, alla data di ieri, mercoledì 28 ottobre, sono 91...

VENARIA REALE – Covid: chiuso anche il Punto di Primo Intervento del Poliambulatorio di Venaria

VENARIA REALE – Anche il Punto di Primo Intervento del Poliambulatorio di Venaria Reale è stato chiuso per coprire l'emergenza Covid.

CHIVASSO – Pronto Soccorso in tilt; un centinaio di pazienti in carico

CHIVASSO - La situazione del Pronto Soccorso di Chivasso è peggiorata drasticamente nelle ultime 24 ore. A segnararlo...

PIANEZZA – Ladro fa il gesto delle corna alla telecamera: identificato e arrestato (VIDEO)

PIANEZZA - Dopo un furto ha guardato la telecamera e ha salutato con il gesto delle corna. L’uomo è stato identificato...

Zangrillo: “Italia sta reagendo, stiamo tranquilli”

"Il messaggio è che dobbiamo essere tranquilli, l’Italia sta reagendo in modo positivo". Lo ha detto Alberto Zangrillo, primario di anestesia e rianimazione dell'ospedale...