giovedì 29 Ottobre 2020

OZEGNA – LittleFuse apre il licenziamento collettivo e cessata attività; presidio dei lavoratori (FOTO E VIDEO)

Nei prossimi 45 giorni Sindacati e Istituzioni dovranno trovare una soluzione per i 41 lavoratori

OZEGNA – Doccia fredda per i 41 lavoratori della LittleFuse di Ozegna, azienda che si occupa di componenti per il settore automobilistico.

I lavoratori hanno iniziato a presidiare di fronte ai cancelli da questa mattina, accompagnati da Fabrizio Bellino, Fiom Cgil. Ieri, mercoledì 10 aprile, la multinazionale ha aperto la procedura di licenziamento collettivo e cessata attività.

[su_slider source=”media: 179286,185895″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

“Si tratta di una situazione inaspettata – afferma Bellino – che ci fossero dei problemi era nell’aria, ma si pensava soltanto a livello di bilancio. Invece l’azienda ha deciso di chiudere l’unico stabilimento in Italia, quello di Ozegna, e proseguire la produzione in altre parti del mondo, come in Messico o in Guatemala, dichiarando che negli ultimi due esercizi ha perso quasi 3 milioni di euro.”

[su_slider source=”media: 185977″ limit=”100″ width=”1620″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Ed è disperazione per i lavoratori che si trovano spiazzati da questa decisione. La LittleFuse assorbì la Sigmar nel 2015, acquisendo le quote per 5milioni e 400mila euro, e, fino a qualche mese fa, aveva anche lavoratori provenienti dalle Aziende di Somministrazione, arrivando ad averne tra i 60 e i 70 e facendo loro fare persino straordinari.

“Questo presidio è solo il primo passo. Adesso procederemo nel percorso previsto per legge che contempla i 75 giorni – conclude Bellino – aprendo le trattative nei primi 45 giorni: cercando di convincere l’azienda a cambiare idea oppure immaginando soluzioni per la ricollocazione dei lavoratori. Abbiamo già interpellato le Istituzioni locali e la Regione Piemonte.”

[su_slider source=”media: 179291,179285″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

SCORRERE PER GUARDARE LE FOTO

[su_slider source=”media: 185953″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Original Marines
- Advertisement -

Leggi anche..

CUORGNÈ / LANZO – Sospensione del servizio di Pronto Soccorso e di Punto di Primo Intervento

CUORGNÈ / LANZO - “Come Sindaco della comunità che rappresento e ritengo anche dei colleghi rappresentanti dei Comuni delle Valli che...

TORINO / FERRARA – Sgominata un’associazione a delinquere di stampo mafioso nigeriana (VIDEO)

TORINO / FERRARA - Alle prime ore dell’alba, la Polizia di Stato ha eseguito le ordinanze di custodia cautelare in carcere...

PRASCORSANO – Ha un malore mentre lavora sul tetto di casa, deceduto

PRASCORSANO – Ha avuto un malore mentre stava lavorando sul tetto di casa della figlia.

OZEGNA – Conferita la Cittadinanza Italiana ad una cittadina moldava (FOTO)

OZEGNA – Il Comune di Ozegna ha conferito la Cittadinanza Italiana ad una cittadina moldava.

CAPRIE – Si finge un Carabiniere e tenta di rapinare un 70enne

CAPRIE - I carabinieri hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto un 30enne di origini rumene, con precedenti di polizia,...

Ultime News

CUORGNÈ / LANZO – Sospensione del servizio di Pronto Soccorso e di Punto di Primo Intervento

CUORGNÈ / LANZO - “Come Sindaco della comunità che rappresento e ritengo anche dei colleghi rappresentanti dei Comuni delle Valli che...

PIEMONTE – Oggi in Piemonte 2827 casi positivi

PIEMONTE – Il Bollettino dell'Unità di Crisi della Regione Piemonte oggi, mercoledì 28 ottobre, ha registrato 2827 nuovi casi positivi.

CASTELLAMONTE – Tra domiciliati e non, i casi positivi sono saliti a 60

CASTELLAMONTE – Il Comune di Castellamonte ha rilasciato l'aggiornamento dei casi positivi ad oggi, mercoledì 28 ottobre. “Con...

PIEMONTE – Emergenza sanitaria: “Urgente l’allestimento di un’area modulare con letti di terapia intensiva e subintensiva

PIEMONTE – Comunicato congiunto di Anaao-Assomed (Associazione Medici Dirigenti) e NurSind (Sindacato Professioni Infermieristiche), sull'emergenza sanitaria.

PIEMONTE – Dall’Europa 34 milioni per l’alluvione 2019; sollecitato l’intervento per quella del 2020

PIEMONTE - Tempi rapidi e semplificazione burocratica per i fondi europei richiesti e ottenuti dalla Regione Piemonte, in collaborazione con la...