SAN CARLO CANAVESE – Venerdì 15 marzo l’Amministrazione ha incontrato i coscritti del 2001. L’appuntamento si è tenuto nel polifunzionale di strada Vauda.

[su_slider source=”media: 179286,179285,” limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Ha esordito il vicesindaco Eligio Chiaudano: “Quest’ anno raggiungete la maggiore età che è un bel traguardo. Abbiamo deciso di offrirvi una serata per conoscere alcune realtà di volontariato presenti sul territorio”.

La parola è passata ai gruppi di volontari presenti sul territorio. Per primo si sono presentati i volontari del distaccamento dei Vigili del Fuoco di San Maurizio. Nel corso della serata era programmato anche l’intervento dei Volontari i di Nole, ma erano assenti perchè impegnati nello spegnimento di incendi boschivi. La sezione della Croce Verde di Ciriè ha parlato del valore aggiunto del soccorso in ambulanza in caso di incidenti. Il loro mezzo medicalizzato, infatti, talvolta completa l’operato dei pompieri. L’ultima a parlare è stata Valentina Massa, presidente del Gruppo Fidas Ciriè San Carlo. Ha affermato: “ Può capitare che una persona salvata, e trasportata in ospedale, debba ricevere del sangue. In alcuni casi senza trasfusione non si sopravvive. Per questo è importante venire a donare sangue nella sede di via Biaune.”

Il sindaco Ugo Papurello ha “bacchettato” i giovanissimi: “ speravo foste più numerosi. Invece siete solo 13 su 44”. Dopo di che ha parlato della Costituzione come testo fondante del vivere civile. Ha aggiunto: “L’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro. Quindi ai nostri governanti non dobbiamo chiedere l’ assistenza, ma il lavoro. Nella Costituzione è anche molto vivo il principio della solidarietà. Senza volontari tante attività non si porterebbero avanti”.

[su_slider source=”media: 175353″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[su_slider source=”media: 179291,179288″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here