CORIO – Domenica 10 marzo si è tenuta la sfilata dei carri allegorici in paese. Numerosi anche i gruppi a piedi si sono ritrovati in piazza del Mercato in tarda mattina.

[su_slider source=”media: 179286,179285,” limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

L’associazione “La Burera” ha servito il pranzo sotto il palatenda. Quindi si è tenuta la cerimonia di investitura della maschere storiche.

Il primo cittadino Susanna Costa Frola ha consegnato le chiavi del paese ai “sindaci del Monte e della Piana”.

Per l’edizione 2019 sono stati impersonati da due coppie: Emanuela e Giampiero Oneglio per la Piana e Mauro Salot e Luciana Baima Rughet per il Monte.

Ha spiegato il presentatore Aldo Brunetta: “Questo momento protocollare richiama dei personaggi realmente esistiti. Sono stati nominati come controllori durante l’epidemia di peste del 1600”.

[su_slider source=”media: 175353,162328″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Il vigile urbano Francesco Maggiolino ha dato il via ai carri allegorici accompagnati da parecchie comitive a piedi. La compagine che ha aperto il corteo è stata la Società Filarmonica Corio.

Sono seguiti mezzi dai nomi alquanto bizzarri ispirati al mondo delle balere, ai dottori, all’esercito e al mondo agricolo. L’allestimento più originale è stato quello ispirato agli Ufo.

La sfilata è transitata per le vie del centro storico, di fronte a una folla di bambini e genitori. Hanno svolto servizio d’ordine i Ccarabinieri, gli Aib di Corio e Benne, “Base Sierra” di Nole e la delegazione di Croce Rossa di Corio.

[su_slider source=”media: 119356,147401″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[su_slider source=”media: 179291,179288″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Scorri per guardare le foto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here