martedì 19 Gennaio 2021

VENARIA REALE – Accusa un malore a pochi metri dall’ospedale, e l’ambulanza arriva quando ormai è tardi

Lungaggini delle procedure?

VENARIA REALE – È andato con la famiglia in un ristorante, forse per festeggiare, la sua uscita dall’ospedale.

[su_slider source=”media: 179286,179285,” limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Sono andati in piazza Annunziata, in un noto ristorante, che si trova proprio di fronte (una cinquantina di metri di distanza) all’Ospedale di Venaria Reale. Eppure è deceduto. Si erano appena seduti a tavola e dovevano ancora ordinare quando l’uomo, A.V. 78 anni di Venaria, ha accusato un malore. Allertati subito i soccorsi, mentre una persona ha iniziato subito a praticare il massaggio cardiaco.

L’ambulanza è arrivata circa una decina di minuti dopo, ma era troppo tardi. E qui nasce il paradosso: trovarsi di fronte all’ospedale (di primo soccorso) e dover attendere l’ambulanza (chiamata al Nue 112 e partenza da altrove perchè nel nosocomio di Venaria non c’è), attimi che avrebbero potuto salvargli la vita.

[su_slider source=”media: 175353,162328″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[su_slider source=”media: 119356,144690,147401″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[su_slider source=”media: 179291,179288″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Leggi anche...