TORINO – Tensione oggi, domenica 10 febbraio, al carcere delle Vallette per un incendio divampato a causa di una torcia incendiaria lanciata da manifestanti. 

[su_slider source=”media: 179285,179286″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Proprio oggi, difatti, la zona era blindata per permettere a CasaPound di manifestare in memoria delle vittime delle Foibe ed evitare che si scontrassero con gli anarchici.

Le fiamme hanno avvolto un capannone causando un’esplosione, e altro materiale situato in un’isola ecologica: materassi plexiglas, legno, materiale abbandonato nel cortile, aldilà del muro.

E subito giungono le dichiarazioni di Leo Beneduci, Segretario Generale dell’Osapp: “L’episodio accaduto questa sera è stato fronteggiato con la massima professionalità da parte di tutto il personale di polizia penitenziaria che prestava servizio nel serale, evitando che la situazione divenisse pericolosa per tutti.”

[su_slider source=”media: 175353,162328″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

E arriva anche il commento di Donato Capece, Segretario Generale del Sappe: “Il personale di Polizia è intervenuto prontamente, cercando di tranquillizzare i detenuti e dandosi da fare per spegnere le fiamme, alte e pericolose. La situazione è comunque monitorato e sotto controllo”.

[su_slider source=”media: 119356,147401,144690″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[su_slider source=”media: 179291,179289,179288,179290″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here