PAVONE CANAVESE – Dall’inizio del mese i carabinieri della Compagnia di Ivrea hanno arrestato in flagranza di reato una persona e denunciato altre cinque per furto aggravato ai danni di esercizi commerciali.

[rev_slider alias=”paonessa”]

Domenica sera i militari del nucleo radiomobile di Ivrea hanno arrestato un 26enne marocchino che al Bennet di Pavone Canavese, dopo essersi impossessato di capi di abbigliamento del valore complessivo di circa 140 euro, strappandone i dispositivi antitaccheggio, aveva superato la barriera delle casse senza pagare, venendo bloccato da personale addetto alla sicurezza che ha richiesto l’intervento dei carabinieri, subito intervenuti sul posto, identificando il giovane.

[su_slider source=”media: 175353,162328″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Arrestato per furto aggravato, il 26enne è stato condannato con rito direttissimo dal Tribunale di Ivrea a 2 mesi e 20 giorni di reclusione e al pagamento di 100 euro di multa. Per furto aggravato dall’inizio del mese sono state denunciate in stato di libertà altre cinque persone: un 49enne rumeno che al Bennet di Pavone Canavese si era impossessato di merce per un valore di 42euro; sempre al Bennet, un 19enne italiano che si era impossessato di capi di abbigliamento del valore di 99euro ed una donna italiana di 41 anni che si era impossessata di biancheria intima, dolciumi e giocattoli per complessivi 46 euro; sono stati denunciati alla Procura di Ivrea anche due cittadini marocchini di 52 e 57 anni che presso l’OVS di Ivrea si erano impossessati di capi di abbigliamento e bigiotteria per complessivi 81 euro, strappandone i dispositivi antitaccheggio.

[rev_slider alias=”librofiori”]

[su_slider source=”media: 119356,147401,144690″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[rev_slider alias=”urb”]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here