CASELLE TORINESE – Per il “Settembre Casellese” il Lions Club “Caselle Airport” ha voluto fare un regalo alla nostra città. I soci del Club, attingendo esclusivamente alle loro risorse economiche, grazie alla Cardioteam Foundation hanno organizzato per la prima volta un servizio di prevenzione cardiovascolare rivolto ai cittadini dai 55 ai 75 anni di età.

Racconta il presidente Andrea Fontana: “È stato eseguito un esame ecocardiografico avanzato in una struttura mobile appositamente attrezzata che ha sostato in piazza Boschiassi per 7 giorni, verso metà settembre. Durante i 7 giorni di attività di screening sono state visitate 130 persone, con un’adesione femminile maggiore di quella maschile (40% uomini e 60% donne). Dall’analisi dei dati raccolti i soggetti che hanno aderito allo screening sono risultati essere, nella maggioranza dei casi, cardiologicamente sani.

Per quanto un soggetto su 3 presentasse almeno 2 Fattori di Rischio Cardiovascolare (FdRC), che uniti all’età presa in esame comportano un rischio cardiovascolare medio, la maggior parte delle persone è risultata essere attenta alla verifica e controllo della salute del proprio cuore. La patologia aortica (dilatazione dell’aorta ascendente, il vaso arterioso più grande che esce dal nostro cuore e porta il sangue in tutto il corpo), punto focale della campagna, è stata riscontrata nel 15% dei casellesi visitati, molti dei quali non ne erano a conoscenza. Gli altri dati riscontrati appaiono generalmente in linea con le statistiche nazionali (57% di soggetti in sovrappeso, 16% di fumatori, 42% di ipertesi, 30 % di soggetti affetti da patologie metaboliche). Dobbiamo dire che siamo stati piacevolmente travolti dal successo dell’iniziativa, e che le prenotazioni sono state esaurite in pochi giorni, creando anche qualche malumore tra coloro i quali non sono riusciti a prenotarsi.

nfimpiantibanner
coferbanner
gymtonic

Eppure non è stato possibile far sostare di più il camper attrezzato visto anche il costo giornaliero, che lo ripetiamo, è stato tutto a carico delle casse del Lions Club Caselle e del Cardioteam onlus, senza contributi da parte di altri enti che per iniziative simili, rivolte alla salute pubblica, dovrebbero impegnarsi un po’ di più. Cercheremo di accontentare più persone l’anno prossimo, sicuri comunque che il regalo dei Lions di Caselle sia stato gradito e, forse, prezioso o addirittura salvavita per qualcuno. Mai come in questo caso possiamo dire che ai Lions la salute dei Casellesi sta davvero “a cuore”!”

ilbere
Tritapepe

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here