SETTIMO TORINESE – Nei giorni scorsi, un cittadino marocchino ventenne si è presentato al CPR di corso Brunelleschi per effettuare una consegna di generi alimentari ad un ospite del centro, trattenuto in attesa di identificazione per la successiva espulsione dal territorio nazionale.

Il personale della Polizia di Stato preposto alla vigilanza del centro mentre effettuava i consueti controlli sulla merce ha notato il comportamento piuttosto nervoso del giovane che li ha portati, il quale, durante tali operazioni di verifica, ha continuato a telefonare.

In virtù di questo strano comportamento, nonostante la merce da consegnare non presentasse evidenti difformità, gli agenti hanno concentrato la loro attenzione su due confezioni da 8 vasetti di yogurt alla frutta. Eliminato il cartone che li racchiudeva ed analizzando i vasetti ad uno ad uno, gli agenti hanno avuto la percezione che il peso di molti di essi fosse maggiore di quello indicato. Alcuni presentavano, inoltre, piccole irregolarità nella sigillatura. Pertanto, tutti i vasetti sono stati aperti, consentendo il rinvenimento celati all’interno dei vasetti insieme allo yogurt, di 9 pezzi di sostanza stupefacente, di tipo hashish, per un peso di 105 grammi.

nfimpiantibanner
coferbanner
gymtonic

Il ventenne che ha tentato la consegna, gravato da numerosi precedenti di polizia e da un obbligo di presentazione giornaliero ai Carabinieri, è stato arrestato per detenzione aggravata ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

ilbere
Tritapepe

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here