SAN MAURIZIO CANAVESE – Nel corso dei festeggiamenti patronali un evento importante è stato sicuramente quello del rinnovo del patto di gemellaggio tra le popolazioni di San Maurizio Canavese e General Cabrera, Argentina.

Alle 11 ha avuto inizio la cerimonia ufficiale del gemellaggio. A salutare gli illustri ospiti, il Sindaco Paolo Biavati che, unito a tutto il consiglio comunale, ha dato il benvenuto ai confratelli argentini: “È con grande emozione che, a nome mio e di tutta la popolazione sanmauriziese, porgo il più caloroso saluto agli amici di General Cabrera, Benvenido a San Maurizio Canavese. Ritornando indietro con gli anni ed esattamente a tredici anni orsono, e più precisamente al 24 settembre 2005, l’allora Sindaco di San Maurizio Canavese Roberto Canova nel sancire il gemellaggio che era iniziato a novembre dell’anno precedente a General Cabrera, esordì con una affermazione: “el puente està terminado” che tradotto vuol dire il ponte tra i due popoli è stato tracciato. Bene a tredici anni dal nostro primo incontro tra le noste municipalità il patto tra noi si rafforza sempre più. Grazie a voi tutti e sono felice di riconoscere a Marcos Carasso Sindaco di General Carbrera la cittadinanza onoraria di San Maurizio Canavese.

Prima di lasciare spazio ad altri che vorranno intervenire voglio ringraziare chi, nel nostro territorio, si è mosso con tantissima energia affinchè oggi potessimo essere qui a sancire questo importante momento. Ringrazio Enrico Chiogna e il consigliere Antonio Zappalà che hanno condotto in porto questo evento”.

nfimpiantibanner
coferbanner
gymtonic

Dopo Biavati ha voluto portare il suo saluto il Consigliere Roberto Canova, che per primo firmò il trattato di gemellaggio: “Intervengo con una certa emozione in questa calda mattinata di settembre. Aver trascorso con voi le giornate mi ha fatto tornare indietro nel tempo. Si dice che tornare indietro e ricordare il passato non sia mai bello, Beh, in questo momento tornando indietro, ho ricordi molto positivi di quell’evento per cui vale la pena ricordarli.

Quattordici anni orsono in occasione della firma del primo trattato di gemellaggio tra noi a General Cabrera io mi commiatai da voi con l’espressione: “I Bien solo dos Pueblo, y un solo Corazon “. Questa era stata la mia frase di saluto e credo che ancor oggi, a distanza di molti anni, sia valida e sempre di moda. Chiudo il mio saluto con il ricordo a una nostro concittadino che purtroppo oggi non è qui con noi: l’amico Sergio Tabladini che tanto in quegli anni aveva fatto per questo gemellaggio”.

ilbere
Tritapepe

Dopo i saluti da parte di Marcos Carosso Sindaco di General Cabrera, in un ottimo italiano, le due amministrazioni hanno ufficialmente rafforzato il gemellaggio con lo scambio di doni augurali. In chiusura il consigliere Antonio Zappalà ha voluto portare i suoi saluti a tutti gli amici argentini. Dopo la cerimonia un banchetto in onore degli ospiti ha chiuso questa mattinata di festa sanmauriziese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here