RIVAROLO CANAVESE – All’inciviltà non c’è limite.

L’ultima recente scoperta, riguarda il parco del Castello Malgrà, o meglio i suoi frequentatori. Da sempre il parco è utilizzato soprattutto da coloro che portano a passeggio l’amico a quattro a zampe.

[rev_slider alias=”paonessa”]

Per legge i padroni sono obbligati a raccogliere le deiezioni canine. Forse nella legge non è specificato in modo preciso, che, le suddette deiezioni, una volta raccolte, devono essere buttate nel cestino e non appese all’albero come un trofeo.

Difatti, al parco del Malgrà, qualcuno ha avuto la “brillante” idea di appendere i sacchetti alla grande quercia che si erige in mezzo al prato.

[su_slider source=”media: 162328,150947,143165″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[su_slider source=”media: 119356,147401,144690″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[rev_slider alias=”urb”]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here