VENARIA REALE – Protesta davanti al Comune di Venaria Reale di Davide Iacobone, che vive da un anno e mezzo circa in una casa situata in via Trucchi, confinante, sul lato di via Saccarelli, con il vecchio lavatoio comunale.

“È una forte situazione di sporcizia e degrado – afferma Iacobone – con topi e insetti vari, che entrano anche in casa nostra. Mi sono rivolto al Sindaco mesi fa e mi ha detto che avrebbero provveduto a settembre. Quando sono tornato mi hanno detto che la chiave l’aveva la Reggia. Vado alla Reggia e mi rimandano in Comune.”

Iacobone vive con la compagna e i due figli e di questa situazione non ne possono più. Da qui l’idea di protestare davanti al Comune: “Chiedo al Comune che intervengano per riqualificare la zona o per lo meno di tenere pulito. – Conclude Iacobone – Mi sono anche offerto di farlo io gratuitamente, però mi hanno detto che non è possibile perché se mi facessi male sarebbe un problema.”

nfimpiantibanner
coferbanner
gymtonic

“Sono sconcertato – replica il Sindaco Roberto Falcone – perché continuo a parlare con le persone, ma non ascoltano. Il lavatoio non è nella disponibilità del Comune, bensì del CCR ossia del Centro Restauro di Venaria. Abbiamo fissato un incontro in settembre e chiesto al CCR di effettuare con noi un sopralluogo ma solo dopo aver ripulito, dopodiché, e la delibera è già pronta, il lavatoio tornerà nella disponibilità del Comune. Oggi, ripeto, il lavatoio non è nella disponibilità del Comune. Abbiamo sensibilizzato il Direttore del CCR e ci ha rassicurati. Non capisco cosa sia poco chiaro.”

Allianz 2 modifica jpeg
ilbere
Tritapepe

GUARDA IL VIDEO

GUARDA LE FOTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here