RIVAROLO CANAVESE – È in fase conclusiva l’operazione transattiva che chiuderà il debito con Unicredit Leasing per quanto concerne il teatro e l’area fieristica, a 150mila euro.

È stato dichiarato ieri sera, giovedì 13 settembre, durante la seduta di Consiglio a Palazzo Lomellini.

Un’operazione che, secondo Marina Vittone, Consigliere di minoranza del gruppo Rivarolo Sostenibile, non andava fatta: “Alla fine abbiamo pagato molto di più ed è un atto di favore nei confronti di Unicredit Leasing che si ritrova con una struttura rimessa a posto, da rivendere guadagnandoci ancora.”

Secondo Marina Vittone sarebbe stato meglio proseguire.

nfimpiantibanner
coferbanner
gymtonic

“Proseguire avrebbe aumentato i costi dei legali – hanno replicato il Sindaco Alberto Rostagno e il vice Sindaco Edoardo Gaetano – e non sarebbe servito a nulla perchè il Comune è stato condannato a pagare da una sentenza. Siamo contenti del risultato ottenuto.”

“Quando siamo andati ad elezione – ha affermato Martino Zucco Chinà, Consigliere di minoranza del gruppo Riparolium – tutti i candidati erano al corrente che questo sarebbe stato un problema da risolvere. Senza entrare nel merito dei dettagli sulla scelta effettuata, c’è da dire che l’attuale Amministrazione ha trovato una soluzione.”

Allianz 2 modifica jpeg
ilbere
Tritapepe

Il Consigliere Domenico Rosboch ha dichiarato che questa decisione non era stata condivisa all’interno della maggioranza. “Sono perplesso per questa affermazione – ha replicato il primo cittadino – perchè tu eri sempre presente durante gli incontri con l’Avvocato, o comunque ti ho sempre tenuto informato.”

Durante la seduta è esploso il temporale, e il Consigliere di minoranza Renato Navone del gruppo Rivarolo e Frazioni, ha fatto notare al Sindaco Rostagno la possibilità che a Feletto piovesse. Il pensiero è andato subito al sottopasso di via Galileo Ferraris, temporaneamente riaperto. Il Sindaco Alberto Rostagno ha subito telefonato al Comandante della Polizia Locale che ha confermato di essere già presenti al sottopasso.

“La tecnologia è utile – ha affermato Martino Zucco Chinà – ma deve essere monitorata. Avrei atteso ancora sei mesi, ma fatto le cose per bene formando personale degli uffici per il monitoraggio in remoto della situazione.”

“Non potevamo aspettare ulteriori sei mesi per la messa in sicurezza – ha risposto il Sindaco – quindi per il primo anno sarà l’azienda ad assumersi la responsabilità del monitoraggio, e poi provvederemo. Abbiamo anche incaricato un altro ingegnere di effettuare un approfondito studio idrogeologico della città”.

Durante la serata è stata presentata una sola interrogazione, avanzata da Marina Vittone, con la quale chiedeva delucidazioni circa la promessa fatta, di investire i proventi della Cascina Battaglione sulla frazione di Argentera. “La prima parte dei proventi è stata destinata alla scuola primaria di Rivarolo per scelta dei Commissari che allora amministravano la città – ha risposto Rostagno – e restano 224mila euro. Abbiamo pensato ad una serie di opere per la frazione. Un’altra richiesta che è arrivata l’altro giorno, riguarda la realizzazione di parcheggi alla scuola della frazione. Di fronte c’è un grosso terreno di proprietà comunale, affittato ad un contadino. Potremmo utilizzarne una porzione per i parcheggi, naturalmente non si può fare dall’oggi al domani. Non vogliamo però dimenticarci delle altre frazioni, altrettanto importanti.”

GUARDA IL VIDEO INTEGRALE 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here