giovedì 4 Marzo 2021

ELEZIONI – Tiraboschi: il Castello di Ivrea può diventare un modello di “Turismo Esperenziale”

ELEZIONI – «”Il Castello non c’è più”, recita la canzone del Carnevale eporediese. Nella realtà il Castello dalle Rosse Torri non c’è ancora. O meglio è ancora lì, ma fermo, immobile, inutilizzato, con tutte le sue potenzialità, non solo culturali, ma anche economiche, inespresse».

A pensarlo è Virginia Tiraboschi, candidata per il Centro Destra nel collegio senatoriale che comprende Ivrea. A pochi giorni dalla fine degli Stati Generali del Turismo che si sono svolti proprio a Ivrea nelle Officine H, l’esponente di Forza Italia, riprende alcune delle suggestioni emerse nella due giorni per pensare al futuro del Castello eporediese.

«In effetti non parlo a titolo di candidato al Senato – evidenzia – perché recentemente il Castello è, direi finalmente, passato dalla proprietà del Demanio a quella del Comune. Sarà quindi quest’ultimo che dovrà decidere come valorizzare questo importante, ma inespresso, patrimonio della nostra città».

Tiraboschi, amministratore delegato di un gruppo internazionale proprietario, nelle Langhe, di un antico monastero trasformato in relais, in questo caso fa parlare la propria esperienza di imprenditrice turistica. «Proprio nei recenti Stati Generali è stato detto che il turista odierno non cerca tanto la visita al monumento, quanto riuscire a vivere una “esperienza”. E quando guardo al Castello di Ivrea non riesco a non immaginare che fantastiche esperienze potrebbe vivere un turista tra quelle mura».

L’auspicio della candidata al Senato è, quindi, che, nel momento in cui la prossima amministrazione comunale inizierà a pensare all’uso del Castello non progetti un ennesimo museo senza visitatori, o una ennesima sala conferenze senza servizi, o un “luogo per tutti” che poi non è per nessuno perché troppo caro da manutenere.

«Dopo anni che Forza Italia Ivrea chiede, inascoltata, che si inizi a ragionare su come valorizzare il Castello, adesso che è finalmente nella disponibilità della città, come era prevedibile non sentiamo idee dall’attuale amministrazione. Calcolando, però, che questa amministrazione è ormai a fine mandato…».

E a lanciare le idee di Forza Italia è proprio Virginia Tiraboschi, forte della propria esperienza. «Questi beni storici hanno, ovviamente, alti costi di mantenimento e o diventano economicamente produttivi o rischiano di essere, alla fine, abbandonati a sé stessi. Guardando il Castello voluto dal Conte Verde a me vengono in mente i Paradores, luoghi storici della Spagna, di proprietà pubblica, che sono oggi.»

Virginia Tiraboschi – Candidata nel collegio Senatoriale Ivrea Chivasso Settimo

Leggi anche...