sabato 24 Luglio 2021
sabato, Luglio 24, 2021
spot_img

RIVAROLO CANAVESE – Riaperta la Chiesa del SS.Nome del Gesù, dopo un importante lavoro di ristrutturazione (VIDEO)

RIVAROLO CANAVESE – È stata riaperta la Chiesa della Confraternita del SS. Nome del Gesù, alla conclusione dell’importate intervento di ristrutturazione e di risanamento, durato circa due anni.

La Chiesa è stata riaperta venerdì sera, 17 novembre, con la S.Messa solenne e la benedizione, celebrati dal Vescovo, Monsignor Edoardo Cerrato; sabato sera, sono stati invece presentate, da Silvia Vacca, Presidente dell’Associazione Amici del Castello Malgrà, le opere di restauro effettuate, con un excursus a tutti gli interventi apportati nel corso degli anni, per i quali il sodalizio ha raccolto i fondi, e grazie al sostegno di benefattori come il dottor Bartolo Borgialli. La serata è poi proseguita con il concerto dell’ABC Trio.

Domenica mattina si è invece tenuta la Divina Liturgia in rito bizantino celebrata dal Vicario Generale della Diocesi Ortodossa Romena d’Italia. A cura della Chiesa Ortodossa Romena San Giulio Martire di Rivarolo Canavese.

La Chiesa eretta dalla Confraternita del SS. Nome di Gesù nel XVII secolo e radicalmente modificata in epoca barocca (metà Settecento), è, soprattutto dal punto di vista artistico, uno degli edifici più belli di Rivarolo Canavese.

I lavori, svolti sotto l’egida della oggi Soprintendenze Archeologica Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Torino e diretti dall’Arch. Silvia Vacca hanno comportato: lavori di risanamento con rimozione completa della pavimentazione e realizzazione di vespaio aerato, nonché di risanamento della parte inferiore delle murature ampiamente danneggiate dall’umidità di risalita; realizzazione di impianto di riscaldamento a pavimento e la realizzazione impianto elettrico.

Tutti questi lavori sono stati finanziati per maggior quota dalla Chiesa Confraternita del SS Nome di Gesù e parte dalla Comunità ortodossa.

Questo intervento ha significato il completamento di un lungo percorso di interventi iniziato nel 1996/1997 con la pulizia e la riapertura al pubblico della chiesa da parte dell’Associazione Amici del Castello di Malgrà, proseguito nel 2009/2012/2013 con il restauro delle tele settecentesche grazie al contributo sia della Fondazione CRT, che di associazioni quali Inner Wheel Alto Canavese e la stessa Associazione Amici del Castello di Malgrà, ma anche grazie ad un cospicuo contributo del dott. Bartolo Borgialli che ha permesso il completamento del restauro delle tele presenti in aula.

Nel 2014 si è inoltre provveduto al ripristino del manto di copertura del campanile con sistemazione delle antiche campane e riposizionamento di una mancante.

La chiesa, nel prossimo futuro, ospiterà funzioni religiose sia di rito cattolico sia di rito ortodosso e sarà accessibile per visite guidate e concerti promossi dall’Associazione Amici del Castello Malgrà in collaborazione con le Parrocchie di San Michele Arcangelo e San Giacomo Apostolo

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img