sabato 24 Luglio 2021
sabato, Luglio 24, 2021
spot_img

CIRIE’ – Incontro con il Capitano Moschella della Compagnia di Venaria, sulle truffe

CIRIÈ – Nel pomeriggio di giovedì 16 novembre, nella location della sala Consiliare del Palazzo D’Oria, il Capitano della Compagnia dei Carabinieri di Venaria Reale, Giacomo Moschella,

ha tenuto un incontro con la cittadinanza per cercare di mettere in guardia la popolazione sulle ormai giornaliere truffe che vengono compiute da abilissime persone pronte ad aggirare la gente.

[su_slider source=”media: 99248″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Ad introdurre l’incontro il Sindaco Loredana Devietti coadiuvata dall’assessore Andrea Sala e dal Comandante della Polizia Municipale Roberto Macchioni: “Come sapete uno dei punti di forza del nostro programma elettorale è la sicurezza e per questo che ringrazio il Capitano Giacomo Moschella per aver accettato il nostro invito e il nostro comandante della Polizia Municipale Roberto Macchioni per essere qui stasera presente con noi a questo importante Appuntamento”.

Il Capitano Moschella ha, con sapienza e maestria, illustrato a tutti i presenti i vari tipi di truffa che viene utilizzata da chi tenta di raggirare il prossimo. Maggiormente colpite le persone anziane, che sono le fasce più vulnerabili del sistema, dove abili “ Gentiluomini “ raggirano con una serie di parole gli ignari malcapitati portandoli a fare ciò che desiderano.

Le truffe sono molteplici e vanno dai falsi ispettori che ad esempio in questo periodo invernale passano nelle case per verificare la presenza di mercurio nell’acqua dei termosifoni, giocando sul fatto che il mercurio corrode l’oro e, con parole convincenti, portano l’ignaro malcapitato a mettere l’oro nel freezer per poi con un secondo complice portare via il tutto.

[su_slider source=”media: 130297,132535,125676,110138″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Oppure da persone che per strada fingono di avere problemi economici cercando di vendere ai malcapitati false pietre passandole per preziose e che, in molti casi, riescono a farsi consegnare ingenti somme di denaro. Le truffe sono moltissime ma il messaggio che il Capitano ha voluto far passare è che per nessun motivo bisogna cadere in queste trappole e se non si è sicuri di chi si ha davanti, bisogna sempre alleratare il 112: una chiamata che a livello economico non costa nulla ma in molti casi serve a fermare chi cerca di commettere atti illeciti. Molto estese in questi ultimi tempi le truffe online che colpiscono principalmente i giovani.

[su_slider source=”media: 119356,116078,109265,132564″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

17[su_slider source=”media: 130212″ limit=”100″ link=”image” target=”blank” width=”1600″ height=”220″ title=”no” arrows=”no” pages=”no” mousewheel=”no” autoplay=”0″]

[su_slider source=”media: 100996,100993,109272″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img