VENARIA REALE – Grande emozione oggi, sabato 9 settembre, durante i festeggiamenti per il 70esimo anniversario dell’ASD Venaria Reale.

Advertising App ON 2

Il corteo ha sfilato partendo dal Centro Sportivo “Don Mosso” e ha raggiunto, attraversando il centro storico della città, la Reggia di Venaria, con la fontana che si è accesa e la marcia che è partita.

Rinnovato splendore sotto la guida del presidente Domenico Mallardo, che segue la più che decennale presidenza di Giuseppe Spaolonzi, in carica dal 2001 al settembre 2016.

Con i suoi oltre 450 iscritti, il “Venaria Calcio” può vantare il vero fiore all’occhiello della società del Venaria Reale: l’impianto sportivo Don Giacomo Mosso, unico per tecnologia e costruzione in tutto il Piemonte, con i suoi tre campi a 11 in erba sintetica (oltre al campo in erba naturale), le tribune e gli spogliatoi all’avanguardia, dove è approdato nel giugno 2006 con l’abbandono dei vecchi campi della Mandria.

Associazione Primo Contatto definitivo 700X100
Allianz 2 modifica jpeg

La storia dell’ASD Venaria Reale parte dal lontano 1947 ovvero l’anno della fondazione: un testimone ancora saldamente in pista c’è, si tratta del vicepresidente Leonardo Manzella, la vera memoria storica della società. Tanti presidenti, tante fusioni con altre piccole società cittadine, alcuni anni ai vertici del calcio dilettantistico regionale, e soprattutto la fama, ampiamente meritata, di fucina di campioni: a Venaria sono cresciuti campioni come Roberto Fogli, Diego Fuser, Andrea Sottil (che poi è tornato anche per iniziare la carriera di allenatore), Omar Milanetto, Andrea Fabbrini, Giovanni Pasquale, solo per citarne alcuni. Il periodo più buio della società è seguito a una fusione poco fortunata, quella che ha fatto nascere l’ibrido Orbassano Venaria.

Un autentico terremoto che ha obbligato un gruppo di amanti dello sport e della città di Venaria a ripartire da zero- prosegue sempre il presidente Mallardo- il Venaria Reale è rinato grazie anche all’ex presidente Giuseppe Spaolonzi e ad altre figure importanti come Leonardo Manzella. Da allora è stata una continua scalata, passo dopo passo: nella stagione calcistica 2003/2004 la strepitosa vittoria del campionato di Terza categoria e il salto in Seconda, doppio salto di categoria concretizzato nella stagione 2004/2005, con la vittoria in campionato e il passaggio in Prima categoria. Qualche fatica e qualche anno in più per arrivare in Promozione, meritatamente conquistata dalla stagione 2010/2011 e da allora sempre vissuta da protagonisti.

Monalisa Ozegna 700×100 2
Monalisa Ozegna ok 700×100

GUARDA IL VIDEO

GUARDA LE FOTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here