domenica 17 Gennaio 2021

TORINO – Chiusa dalla Polizia di Stato una gastronomia di Via Belfiore

TORINO – Il Questore di Torino ha sospeso per 10 giorni la licenza di una gastronomia di via Belfiore, il cui titolare è un cittadino senegalese.

[su_slider source=”media: 99248″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

 

Questo è il secondo provvedimento di sospensione emesso nei confronti dei cosiddetti “esercizi di vicinato”, sulla base del Decreto Minniti sulla sicurezza nelle città, il primo aveva colpito lo scorso maggio un afrikan market di corso Giulio Cesare.

La nuova norma (art. 100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza così come modificato dall’art.12 bis Legge 18.04.2017 n°48), infatti ha esteso il potere del Questore di sospensione della licenza, in precedenza possibile solo per gli esercizi pubblici ove vengono somministrati cibi e bevande(bar, birrerie, ristoranti ecc…) anche agli esercizi di vicinato ovvero gli esercizi commerciali, aventi una superficie di vendita fino a 250 metri quadrati, nel quale siano avvenuti tumulti o gravi disordini, o che sia abituale ritrovo di persone pregiudicate o pericolose o che, comunque, costituisca un pericolo per l’ordine pubblico, per la moralità pubblica e il buon costume o per la sicurezza dei cittadini.

Nei numerosi controlli effettuati presso l’esercizio commerciale in questione, per la precisione 7 da inizio anno, l’ultimo controllo pochi giorni fa, gli agenti del Commissariato Barriera Nizza, hanno rilevato, in più occasioni, la presenza all’interno del locale di persone con precedenti di polizia o di stranieri privi di validi titoli di soggiorno sul Territorio Nazionale.

[su_slider source=”media: 110138″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

 

In due diverse occasioni, a febbraio e maggio, gli agenti della Polizia di Stato hanno arrestato all’interno della gastronomia due cittadini stranieri, entrambi trovati in possesso di diverse dosi di sostanza stupefacente.

Il provvedimento di sospensione della licenza emesso dalla Divisione P.A.S. della Questura di Torino è stato notificato nella sera di ieri al titolare dagli agenti del Commissariato Barriera Nizza.

[su_slider source=”media: 109265,109272″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[su_slider source=”media: 100996,100993,100995″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Leggi anche...