TORINO – Durante i servizi in stazione intensificati negli scorsi giorni anche per far fronte al maggior flusso connesso ai visitatori del Salone del Libro, gli operatori della Polfer della stazione di Torino Porta Nuova hanno avuto una serata particolarmente movimentata per due diversi interventi che hanno portato in poche ore all’arresto in flagranza di un trentatreenne marocchino senza fissa dimora per resistenza, danneggiamento e furto e di due egiziani per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

La prima pattuglia è intervenuta su segnalazione della Sala Operativa Polfer per un furto appena consumato in un esercizio commerciale di stazione vicino ai binari. Giunta nell’immediatezza sul posto, dopo aver ricevuto la descrizione del presunto autore del furto, si attivava per la ricerca del soggetto, che intercettava e fermava mentre stava già imboccando l’uscita di via Nizza. L’uomo, molto nervoso, tentava varie volte di darsi alla fuga e, accompagnato negli Uffici di polizia per proseguire gli accertamenti, dapprima fingeva un malore per poi dare in escandescenza colpendo la vetrata degli uffici, rovesciando la fotocopiatrice ed aggredendo un operatore, cingendogli il collo con un braccio e mordendolo alla mano. Dopo essere riusciti a contenere lo straniero, venivano rinvenuti sulla persona e sequestrati vari oggetti sottratti dal negozio poco prima.

Advertising App ON 2

Dopo essere stato visitato dai sanitari per un dichiarato malore che non veniva riscontrato, il marocchino nella notte è stato accompagnato presso il locale G.I.P.S. per i rilievi fotodattiloscopici ed arrestato per resistenza a pubblico ufficiale nonchè deferito per danneggiamento e furto e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Associazione Primo Contatto definitivo 700X100

Nel frattempo un’altra pattuglia, una pattuglia Polfer di vigilanza congiunta con militari dell’Esercito, mentre transitava nell’atrio di Porta Nuova, procedeva all’arresto di due stranieri per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente tipo hashish per un totale di oltre 30 gr. Gli arrestati sono stati identificati per un ventiduenne ed un diciottenne egiziani, entrambi regolari e domiciliati a Torino, noti per i numerosi precedenti in materia di stupefacenti, reati contro la persona e reati predatori. Le manovre diversive poste in essere dai giovani che cercavano di sottrarsi ai controlli guadagnando rapidamente l’uscita non sono servite a nulla.

Monalisa Ozegna 700×100 2
Monalisa Ozegna ok 700×100
Banner_730x100
Original Marines
mafish orizzontale

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here