TORINO / CASELLE – Sabato mattina, la Polizia Stradale di Torino ha rinvenuto e sequestrato oltre 330 mila euro in contanti, trovati all’interno di un veicolo BMW mod. X5 con targa Bulgara.

All’interno del veicolo, vi erano due cittadini italiani (C.F. di anni 41 e S.G. di anni 54).

C.F., nato in Sicilia, 41enne, imprenditore, è residente in Bulgaria, titolare di alcune società operanti nel predetto paese estero nel settore informatico e realizzazione di siti internet; una di queste, peraltro, è risultata proprietaria dell’autovettura su cui gli stessi viaggiavano.

Advertising App ON 2

S.G., 54 anni e residente nel Pinerolese, attualmente in attesa di occupazione, dichiarava di collaborare con l’imprenditore italo-bulgaro.

Oltre al denaro, sono state rinvenute 20 carte di credito intestate ad altre due società, sulle quali è riportato il nominativo di una terza persona.

Banner_730x100
Original Marines
mafish orizzontale

I due soggetti sono stati sottoposti a controllo di Polizia in Tangenziale Nord direzione Milano, poco prima dello svincolo della Torino/Caselle e diretti proprio presso l’aeroporto internazionale Sandro Pertini. Il denaro è stato trovato all’interno di una normale borsa di carta e custodita all’interno del baule insieme ai bagagli.

Gli occupanti del veicolo sono stati denunciati per il reato ex art. 648 bis C.P. – riciclaggio.

Monalisa Ozegna 700×100 2
Monalisa Ozegna ok 700×100
Associazione Primo Contatto definitivo 700X100

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here