mercoledì 14 Aprile 2021

VENARIA REALE – Al Concordia “Miseria e nobiltà” con la Compagnia Masaniello

In programma venerdì 17 marzo

VENARIA REALE – Un grande appuntamento , venerdì 17 marzo al teatro Concordia di Venaria,  andrà in scena un grande classico della commedia napoletana “Miseria e nobiltà” scritta nel 1887 da Edoardo Scarpetta e  presentata dalla Compagnia Masaniello.

Una compagnia nata nel 2000 per merito di un gruppo di amici che condividono la passione per il teatro e della commedia napoletana di Eduardo De Filippo e di suo padre Eduardo Scarpetta , dopo varie  esibizioni oggi conquistano il grande pubblico riscuotendo ad ogni esibizione   un grande un successo sui palcoscenici italiani, risultando essere fra i più accreditati  nel loro genere, tanto da guadagnarsi la stima del compianto Luca De Filippo, figlio dell’indimenticabile maestro, il quale ad ogni debutto faceva pervenire i famosi “in bocca al lupo” al gruppo.

Gruppo capeggiato dal regista e attore Alfonso Rinaldi, aggiudicatosi al 37° Concorso Nazionale del Teatro Dialettale “Stefano Fait”di Laives (Bz). Il premio come miglior attore protagonista per la sua straordinaria, calda, commovente interpretazione nella commedia “La fortuna con la Effe maiuscola”. Molti i riconoscimenti alla Masaniello , composta da oltre venti persone tra attori, tecnici, macchinisti e truccatrici, quasi tutti di origini campane o comunque meridionali, da tempo immigrati a Torino.

E’, infatti, al grande autore partenopeo che il gruppo si ispira,  tanto che  del medesimo, nel corso di questi anni, continua a portare in scena alcune delle più autorevoli e divertenti commedie, quali: “Uomo e Galantuomo”, “Non ti pago”, “Natale in casa Cupiello”, “Questi fantasmi”, “Miseria e Nobilta’” e, appunto, ”La fortuna con l’effe maiuscola” (quest’ultima scritta a quattro mani con Armando Curcio),  riscuotendo – ovunque – nel corso delle  innumerevoli repliche, per le proprie interpretazioni attente e scrupolose, apprezzamenti e consensi sia da parte della critica che da parte del pubblico accorso sempre molto numeroso.

[su_slider source=”media: 99248″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Oggi alla sede di Torino, la Compagnia Masaniello risulta essere fra le più accreditate nel suo genere, tanto da guadagnarsi la stima del compianto Luca De Filippo, figlio dell’indimenticabile maestro, il quale ad ogni debutto faceva pervenire i famosi “in bocca al lupo” al gruppo.

[su_slider source=”media: 99550″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Capeggiata da Alfonso Rinaldi, che cura anche la regia delle opere messe in scena, la Masaniello è composta da oltre venti persone tra attori, tecnici, macchinisti e truccatrici, quasi tutti di origini campane o comunque meridionali, da tempo immigrati a Torino.

[su_slider source=”media: 102221″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Dalla nascita la Compagnia Masaniello partecipa con successo ad importanti cartelloni di teatro, sia nell’ambito locale che nazionale, e per tale motivo, quindi, continua a calcare i palcoscenici di alcuni dei più importanti teatri nazionali, quali l’“Erba”, il “Gioiello”, il “Carignano”, il “Piccolo Regio”, il “Gobetti”, il “Colosseo”, il “Nuovo”, il “Cardinal Massaia”, il ”Monterosa” e l’”Esedra” di Torino, il “Toselli” di Cuneo, il “Baretti” di Mondovì (CN), il “Civico” di Moncalvo (Asti), il “I Portici” di Fossano (CN), il ”Superga” di Nichelino, il “Matteotti” e “Fonderie Teatrali Limone” di Moncalieri, il “della Concordia” di Venaria, l’  “Angelini” di Crescentino, il “Politeama” di Chivasso, l’ ”Auditorium Mozart” di Ivrea, il “Mulino” di Piossasco, il “Civico” di Oleggio (NO), il “G. Rossini” di Pesaro, il ”Kulturni Dom” di Gorizia, il Lauro Rossi di Macerata, il “Colonna” di Brescia, l’ ”Historic 73”  di Taranto,  il “dei Concordi” di Acquaviva di Montepulciano (Siena), il’ “Gino Coseri” di Laives (Bolzano), il “G. Siani” di Torre Annunziata (NA), il “dei Congressi” di Sirmione (BS), l’ “Apollo” di Mogliano (MC), l’ “AnnibalCaro” di Civitanova Marche (MC, il “PalArte” di Fabrica di Roma (VT), l’”Ambra” di Albenga (SV e il “Guanella” di Roma.

Ingresso: Interi € 20  ridotti € 18 Informazioni, prenotazioni e prevendita: 0114241124

[su_slider source=”media: 100996,100993,100995″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

 

 

Leggi anche...

spot_img