domenica 11 Aprile 2021

CIRIÈ – RICATTAVA LA COMMESSA DI UNA TABACCHERIA PER OTTENERE RICARICHE POSTEPAY

La 61enne è stata denunciata per estorsione e, al momento, è agli arresti domiciliari.

CIRIÈ – La commessa di una tabaccheria era ricattata da una pensionata di 61 anni.

La donna ha minacciato la commessa, da giugno a dicembre, facendosi fare ricariche di postepay sotto ricatto.

La pensionata minacciava la commessa dicendole che, se non le avesse fatte, l’avrebbe fatta licenziare accusandola di furto alla titolare del negozio.

Con questa scusa la donna è riuscita nel giro di sei mesi, ad ottenere 35 ricariche postepay per un totale di 46 mila euro.

Esausta dei continui ricatti la commessa ha contattato i Carabinieri.

La pensionata è stata denunciata per estorsione e, al momento, è agli arresti domiciliari.

Leggi anche...

spot_img