martedì 20 Aprile 2021

MUSICA – A Pinerolo: “Sua Maestà la chitarra”

La chitarra classica, il dobro, il basso elettrico (anche quello a sei corde) quanta passione possono suscitare? Lo chiediamo a Bruno Zanchetta, Alberto Macerata, Isidoro Concas e Giuliano De Marco.

MUSICA – Signore e signori, sul tappeto rosso compare Sua Maestà la chitarra, la vera protagonista di “Punto di partenza” che lunedì 20 febbraio alle 20.30 al Circolo Sociale in Via del Duomo, 1 a Pinerolo

avrà come ospiti Bruno Zanchetta, musicista e insegnante di chitarra classica, Alberto Macerata, titolare di uno studio di registrazione e appassionato del basso a sei corde, e il Concas/De Marco Blues Duo che trae sonorità variegate da un cajon e un dobro: chitarra dal riconoscibile timbro e legata a doppio filo al mondo del blues.

Durante gli eventi di “Punto di partenza” si è spesso parlato di musica ma è la prima volta che ci si dedica a uno strumento in particolare. Quella di lunedì 20 febbraio è una serata in cui risuoneranno anche i racconti, la storia degli strumenti, i ricordi e le curiosità che hanno come origine il mondo delle sei corde.

Al Concas/De Marco Blues Duo, il compito di narrare il blues attraverso un particolare tipo di chitarra: il dobro. Con Alberto Macerata scopriamo il “dietro le quinte” di uno studio di registrazione, la passione per il basso a sei corde, i chitarristi celebri che ha conosciuto. Bruno Zanchetta ci conduce attraverso le sonorità della chitarra classica fino all’importanza di uno sguardo globale sulla formazione musicale.

Prosegue nel 2017 “Punto di partenza – piccoli spettacoli fuori dagli sche(R)mi”, la serie di eventi realizzata dall’Associazione culturale YOWRAS Young Writers & Storytellers in collaborazione con la Biblioteca Civica Alliaudi e il Comune di Pinerolo.

Lo scopo di Punto di partenza è il racconto delle passioni, delle abilità, dell’impegno e delle competenze, sotto forma di piccoli spettacoli, dalla viva voce dei protagonisti. Un tema diverso viene proposto ogni settimana. Architettura, ambiente, musica, viaggi, fotografia, scrittura sono alcuni degli argomenti in programma.

Il De Marco/Concas Blues Duo (Giuliano De Marco & Isidoro Concas) nasce dalla strada, giocando su temi noti delle radici per raccattare soldi nei mercati di provincia. Da un lato una chitarra, dall’altro un cajon e la voce, e da questo impiantito scheletrico si sviluppa il suono, screziato e polveroso. Il genere musicale è un incrocio tra il country ed il blues fino ad arrivare al ragtime anni 20/30 passando per alcuni gospel, rispolverando artisti come Blind Boy Fuller, Robert Johnson, Kansas Joe MCoy, Blind Blake e molti altri. Suonano in giro tra palchi di fiere, strade, festival ed eventi, raccogliendo storie ed insulti, parlando coi gestori, le vecchiette e gli inquilini dei palazzi di fronte. Sono provinciali, non hanno ancora capito bene che vogliono fare del loro futuro. Ma ci piace ‘o blues.

Alberto Macerata – 48 anni, si avvicina al mondo dell’audio dapprima come appassionato dell’ascolto Hi-Fi e successivamente come appassionato della registrazione sonora a partire dai primi anni ’80.

Nel settembre 1997 decide di dare una svolta professionale a questa passione aprendo l’azienda D&B Sound Station, uno studio di registrazione “entry level”, abbinato ad un service audio-luci.

La cosa procede negli anni durante i quali Alberto continua a studiare e a tenere contatti con fonici professionisti in grado di aiutarlo a migliorare la propria professionalità.

Nel marzo 2006 D&B Sound Station viene conferita, unitamente alla ditta individuale di Marco Ventriglia, ad una nuova azienda con la nascita dell’odierna Play!

Questo passo segna la trasformazione da azienda individuale a società di persone e la unione professionale con Marco Ventriglia.

Il nuovo assetto permette oggi ad Alberto di concentrarsi appieno sull’attività in studio e sulla produzione discografica.

Bruno Zanchetta – inizia a frequentare l’istituto “Arcangelo Corelli” di Pinerolo (TO) all’età di 7 anni, ed incomincia a suonare la chitarra classica l’anno scolastico successivo sotto la guida del Maestro Giovanni FREIRIA presso il medesimo istituto, ove si è formato fino al 2014, sostenendo con profitto esami nei conservatorii di Torino, Cuneo e Castelfranco Veneto.

Da allora è iscritto alla scuola di Chitarra Classica presso il Conservatorio “Giorgio Federico Ghedini”, dove è iscritto al Secondo Anno del Triennio Accademico e studia sotto la guida prima del Maestro Fabrizio GIUDICE e poi del suo successore Maestro Mario GULLO.

Vincitore nel 2010 del Concorso “Salvador ZAVAGLIA”, ha partecipato più volte alla Rassegna Chitarristica “Six Ways”, e ha partecipato a numerosi concerti in ambito locale, da solista, in formazioni cameristiche e come membro, tra il 2006 e il 2014, dell’orchestra di chitarre “Corelli Guitar Consort” diretta dal Maestro Giovanni Freiria e dal 2016 con l’”Abbadia’s Jazz Band”.

Collabora inoltre col Centro di Didattica Musicale “Roberto Goitre” di Avigliana e con l’Associazione “Prismabanda” di Vernante in qualità di insegnante di chitarra.

Leggi anche...

spot_img