mercoledì 12 Maggio 2021
spot_img

CALUSO – Martinetti: un confronto tra studenti e profughi

Sbarcati a Lampedusa, in Puglia e in Sicilia nell'agosto 2016, in attesa del loro permesso di soggiorno, che potrebbe rappresentare per loro libertà e l'inizio di una nuova vita.

CALUSO – Sette ragazzi tra i 19 e i 28 anni, tutti profughi richiedenti asilo e ospiti di una struttura del Comune di Alice Superiore, provenienti dal Senegal, Costa d’Avorio, Nigeria, Gambia.

Sette tra i tanti, che hanno sfidato la sorte per sfuggire da miseria, persecuzioni, violenze di vario tipo, per tre giorni, il 9, il 10 e l’11 gennaio, sono stati ospiti dell’Istituto “Martinetti”, nell’ambito di una collaborazione che la scuola ha da anni con l’associazione di Don Ciotti LIBERA. Accompagnati dal dottor A. Miraglia, del presidio Libera di San Giorgio, hanno partecipato ad attività di accoglienza e confronto culturale con alcuni ragazzi dell’istituto calusiese.

Gli insegnanti di lingue hanno tradotto dall’inglese e dal francese gli interventi dei ragazzi africani, introducendoli in percorsi di intermediazione culturale in cui gli alunni italiani sono stati portavoci di interventi su colonialismo, imperialismo, dialogo interreligioso, usi e costumi africani ed europei, musica….

Un’esperienza forte, densa di riflessioni ed emozioni, all’insegna dell’integrazione, dell’accoglienza, dell’emergenza umanitaria, che dovrebbe scuotere le coscienze di noi tutti.

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img