di Alessandra Hropich scrittrice per Bibliotheka Edizioni e You Can Print (www.youcanprint.it)

Domanda: Da Commissario della Croce Rossa a Presidente, ci parli di questo importante passaggio.
Risposta: La Croce Rossa non dipende più da nessuno e la base mi ha riconosciuto questo ruolo.

Domanda: Un riconoscimento del suo operato, ne sarà contento, immagino.
Risposta: Sono molto contento. Dietro ogni soddisfazione vi é un lavoro. Ogni volta che raggiungo un risultato, penso ai problemi nuovi che arriveranno.

Domanda: Presidente, scusi ma così non gioisce del tutto di ogni risultato!
Risposta: Infatti mi dicono sempre: “Ma vuoi godere di questo momento? ” Ma sono contento anche se non esterno.

Domanda: Ci parli dei suoi inizi.
Risposta: Ho sempre fatto sempre volontariato, iniziando dalla Caritas in poi, fino ad arrivare in Croce Rossa. Come Commissario, avevo una retribuzione, come Presidente, no.

Domanda: Qual’ é stata la sua esperienza più significativa?
Risposta: Il terremoto dell’ Aquila, un’ esperienza enorme e vi è stata una grande collaborazione. La prima esperienza per me, significativa per il rapporto con la popolazione.

Domanda: E del recente terremoto, cosa ci dice?
Risposta: Il recente terremoto é stato qualcosa di più difficile di quello dell’ Aquila, per la vastità dei Comuni coinvolti. Una sfida importante per noi, la stiamo affrontando. Servono oltre due ore e mezza per correre da una parte all’ altra.

Domanda: Una cosa che non le é riuscita?
Risposta: La riforma della Croce Rossa é gestita in modo epocale. Avrei voluto gestire meglio le decisioni riguardanti il personale ma il Governo ha deciso diversamente.

Domanda: Cosa la rende felice?
Risposta: I miei figli, vederli sereni, non vivono con me ma ho un rapporto stretto con loro. Vedere felici loro, mi rende felice. La felicità é il risultato di qualcosa su cui hai investito il tuo tempo.

Domanda: Visto che lei é del segno della vergine, possiamo dire che una certa ansia le appartiene?
Risposta: Si, sono leggermente ansioso. Ma la felicità è la somma di tanti bei momenti felici. Tanti piccoli successi, mi rendono felice.

1 COMMENTO

  1. se fosse possibile vorrei qualche notizia sui nostri soldi degli incentivi dopo che abbiamo vinto tutte le cause in tribunale grazie

    GIANPIERO PELLEGRINO EX DIPENDENTE C.R.I.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here