martedì 18 Maggio 2021
martedì, Maggio 18, 2021
spot_img

RIVAROLO CANAVESE – In consiglio Associazioni di “serie A” e di “serie B”

RIVAROLO CANAVESE – Si è tornato a parlare del contributo per “Sport al Parco”, durante la seduta di Consiglio che si è tenuta l’altro giorno a palazzo Lomellini.

L’argomento è scaturito dalla variazione di bilancio, tra i cui movimenti, c’era stato un trasferimento da un capitolo ad un altro, di 4500euro.

«C’è stato questo spostamento, perchè il contributo alle associazioni può uscire solo da un determinato capitolo.» Ha spiegato l’Assessore Costanza Conta Canova, in seguito alla domanda del Consigliere Alessandro Chiapetto, Movimento Cinquestelle.

L’Assessore Aldo Raimondo, di Riparolium, oltre a chiedere la riduzione delle tasse nel prossimo bilancio, ha affermato che «a certe associazioni viene risposto che non ci sono soldi. Allora diciamo che non piace il progetto non che non ci sono soldi. Si fanno distinzioni tra un’associazione e un’altra. Agli “amici” si danno i contributi agli altri no.»

Pronta la risposta dell’Assessore Conta Canova: «Esiste una distinzione di base: associazioni che si propongono per organizzare cose in città e associazioni che non si propongono. Non abbiamo dato un contributo ad “amici”, ma agli Amici del Castello Malgrà, cosa ben diversa. Loro si sono proposti. Se il prossimo anno si proporranno altre associazioni per organizzare l’evento, ben venga, avremo l’imbarazzo della scelta.»

«Suggerisco una valutazione ulteriore all’Assessore Conta Canova – ha aggiunto il Consigliere Marina Vittone, di Rivarolo Sostenibile, e associata della Pro Loco cittadina – premetto che sono sempre contenta di vedere dai i contributi alle associazioni, ma ci vorrebbe una valutazione di merito ai soggetti che operano sul territorio in maniera continuativa. Ci si sarebbe aspettati l’organizzazione di un’associazione sportiva, ma abbinati a eventi di tipo musicale e commerciale il contributo va a ricadere su operatori privati; ci sono associazioni che organizzano eventi di natura commerciale e ricreativa. Bisogna valutare la ricaduta sul territorio dell’evento: alcune sono bravissime a fare fundraising, non chiedono contributi, eppure alla stessa associazione il comune fa pagare tassa rifiuti. Ci vogliono criteri di equità.»

«Sì, il contributo è dato ha chi lavora con continuità sul territorio – ha ribattuto l’Assessore alla Culutura – e non è stato affidato ad un’Associazione Sportiva perchè nessuna associazione sportiva si è proposta. Inoltre ha avuto una grandissima ricaduta sul territorio, considerando che ha coinvolto una ventina di associazioni.»

«Inoltre – ha aggiunto il Sindaco Alberto Rostagno – l’evento è stato organizzato al Parco del Castello Malgrà, maniero che l’associazione cura da anni in modo ineccepibile. Quando verrà organizzato qualcosa altrove magari sarà un’altra associazione a coordinarla.

L’Associazione Amici del Castello Malgrà ha organizzato, durante la stagione di apertura (sei mesi, da maggio a ottobre) ben 21 eventi (come si evince da una delibera pubblicata sul sito comunale), un numero che supera di molto quelli organizzati da altre associazioni in un anno. La necessità di appoggiarsi a terzi per il servizio ristoro è dettata dal fatto che nello statuto del sodalizio non è contemplata la somministrazione di alimenti e bevande (quest’ultime, tra l’altro, non sono state somministrate da un ente commerciale ma dall’Associazione AIB di Prascorsano che ha utilizzato il ricavato per poter pagare parte del gasolio per i mezzi partiti per Amatrice), inoltre, l’unica data scelta dal comune per l’evento era quella, e, la Pro Loco (ad esempio) era già impegnata presso l’Anffas per la Festa della Solidarietà, e quindi non avrebbe potuto occuparsi della parte gastronomica durante l’evento al parco. Il contributo è stato dato dal Comune e non ricavato tramite fundraising, perchè si trattava di un evento deciso in sinergia con l’Amministrazione comunale, che non può ancora, a causa degli effetti del commissariamento, organizzare eventi in “prima persona”.

 

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img