mercoledì 23 Settembre 2020

CARIGNANO – 35° Anniversario dell’Associazione Corale Carignanese

SPECIALE ELEZIONI

L'affluenza, gli aggiornamenti in tempo reale dei risultati, le curiosità e tutto ciò che riguarda le elezioni.

CARIGNANO – Quest’anno si festeggia il trentacinquesimo anniversario di fondazione dell’Associazione Corale Carignanese: la programmazione di concerti coprirà tutto il 2016, per una festa che coinvolgerà tante altre corali, che raggiungeranno la città di Carignano per portare il loro tributo ai padroni di casa.

I concerti inizieranno venerdì 6 maggio alle ore 21 presso la Chiesa di San Giuseppe (via Roma, 24) con il concerto del “Gruppo Vocale Ensemble del Giglio” di Beinette (Cuneo), diretto da Livio Cavallo.

Gruppo Vocale Ensemble Del Giglio – Beinette (CN) – Direttore: Livio Cavallo

Formazione vocale-strumentale ad organico variabile, a seconda del programma proposto e delle necessità artistiche; è nata in seno all’Associazione Sicut Lilium di Beinette. La formazione si è sin qui occupata di musica Rinascimentale, di musica del Novecento, fino alla musica Contemporanea.

Ha inizialmente proposto programmi vocali a cappella di musica sacra italiana ed europea nel Novecento. L’organico dell’ensemble si è andato stabilizzando, per una esigenza di maggior intesa e di affinamento delle sensibilità musicali, richiesta dal prevalere del repertorio a cappella.

I cantori hanno affrontato, in formazioni diverse, repertori molto differenziati, sia in veste di coristi che di solisti, sia in Italia che all’estero, in formazioni professionali ed amatoriali. Negli anni passati sono state numerose le esperienze comuni in formazioni cameristiche, che hanno permesso di acquisire un patrimonio condiviso di metodi di studio ed obiettivi musicali.

Il Sindaco Marco COSSOLO:

Mi complimento con la Corale Carignanese per il 35° Anniversario di Fondazione e la ringrazio, a nome dell’Amministrazione Comunale, per la proficua attività svolta in tutti questi anni, augurando di continuare nel solco tracciato, con sempre più grandi soddisfazioni.

Assessore alla Cultura Miranda FERAUDO:

La Corale Carignanese compie 35 anni, durante i quali ha sempre arricchito il suo repertorio, aggiungendo ai bellissimi canti piemontesi arie del repertorio classico alpino e melodie struggenti di levatura storica. Importante è stata anche la pubblicazione dei volumi dei Canti Popolari Piemontesi, che hanno fatto conoscere testi e musiche delle nostre tradizioni popolari, salvaguardandone e con- servandone la memoria

Un plauso sentito al maestro GALVANI, ai bravissimi coristi, alla presidente della nostra corale Maddalena BERUTTO e tanti ringraziamenti per le emozioni che ci trasmettono con i loro concerti.

L’Associazione Corale Carignanese è diretta dal maestro Ettore Galvani. L’Associazione, attualmente formata esclusivamente da voci maschili, nasce come coro misto nel 1981 con l’obiettivo di ricercare e riproporre i temi legati alle tradizioni del canto popolare. In seguito alle esperienze maturate ma soprattutto dall’incontro con l’attuale direttore, Ettore Galvani, il Coro fa precise scelte nella definizione del proprio modo di esprimersi coralmente, approfondendo i temi di quella ricerca etnico-musicale che sta alla base del rinnovato repertorio. Nel 1992 è stata trasformata in Associazione con la partecipazione di soci sostenitori che supportano l’attività culturale e conviviale della Corale.

“ASSOCIAZIONE CORALE CARIGNANESE” – LA STORIA

L’Associazione al momento ha in organico 25 coristi con un repertorio composto da canti armonizzati dal M° Galvani in versioni inedite. La Corale ha effettuato circa 400 concerti in Italia e annovera tra le sue attività di rilievo: l’Ungheria nel 1992, nell’ambito di uno scambio culturale con il “Bartòk Béla Korus” di Budapest; la partecipazione nel 2007 al 7° Festival Internazionale dei Cori a Clusone (BG) nel quale erano presenti 76 cori di cui 32 stranieri; il Belgio nel 2012 in occasione delle celebrazione dell’UNESCO per il riconoscimento delle Miniere di Bois du Cazier come Patrimonio dell’umanità; l’ospitalità a Carignano dei coristi Argentini di Rafaela (Santa Fè) e Maria Juana (Cordoba) nel 1998 e 2012 per il loro tour europeo.

Partecipa attivamente a tutte le iniziative culturali e socio-umanitarie del territorio urbano e inoltre organizza, con cadenza biennale, le Rassegne Corali “Cantando sul Po” e “Concerto d’Autunno”, entrambe nella prestigiosa cornice barocca del Santuario della Madonna delle Grazie in Carignano. Annualmente organizza il tradizionale concerto natalizio intitolato “Qui giunti d’ogni dove”.

Significativa la partecipazione a diversi concorsi corali che hanno segnato un passaggio importante nel compimento delle scelte artistiche e di ricerca operate dal coro nel corso degli anni: 3° posto nel 1989 al Concorso La Ciliegia d’Oro a Pecetto Torinese, 1° posto nel 1990 al 1° Concorso Regionale (giuria popolare) per il rinnovamento del repertorio piemontese, 1° posto al Concorso Nazionale di Torre Pellice nel 1994 e 3° posto al Concorso Nazionale di Quarona nel 1996.

La consapevolezza della propria missione arrivò nel 1999 con la pubblicazione della prima raccolta di canti popolari piemontesi curata dal maestro e rafforzata nel 2001 con la Menzione di Merito dell’Associazione Culturale Arvangia al Concorso Scarvagne ‘d Lun-a Pin-a per la diffusione ed il lavoro di ricerca svolto da tutto il gruppo.

Nell’ambito dei festeggiamenti per il 150° Anniversario dell’Unità d’Italia, l’Associazione è stata l’unica realtà corale piemontese, attraverso un articolato progetto presentato alla Regione Piemonte, a dar vita ad una serie di concerti itineranti sul territorio a sfondo storico. Nello stesso anno è stata insignita dal Comune di Carignano del titolo onorifico “Città di Carignano” per la trentennale attività svolta sul territorio ed è stata riconosciuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali Gruppo di Interesse Nazionale.

Nel 2013 collabora con la Fondazione Torino Musei ed organizza sotto il suo patrocino il Concerto Corale denominato 8 Marzo per le celebrazioni della Festa della Donna nonché con il Museo del Carcere di Torino per una serie di concerti che si concluderanno il 25 aprile 2015 basati sui temi storici della guerra e della Resistenza in Italia.

Prolifica la produzione discografica: dal 1988 ad oggi sono stati prodotti un video, quattro MC e undici CD. L’Associazione dispone, presso la sede sociale, di un archivio di partiture musicali con oltre 8.000 titoli suddivisi per categorie: cori misti, a voci bianche e virili.

IL MAESTRO – ETTORE GALVANI
Nato a Torino il 21 ottobre 1964, il M° Ettore Galvani inizia la sua attività curando la direzione artistica, tra il 1980 e il 1983, del coro Voci Nuove con organico di 90 elementi tra i 7 e gli 11 anni. Nel 1983 fonda e dirige fino al 1988 il Gruppo Corale S. Valfrè, coro da camera composto da 20 elementi con repertorio rinascimentale-barocco.

Nel 1984 durante il servizio militare diventa direttore del coro della Brigata Alpina Taurinense dove rimarrà in carica per nove mesi. Nel 1986 sostituisce il M° Ravizza, diplomato al conservatorio di Torino, nella direzione della Corale Carignanese.

Dal 1989 al 1991 ricopre la carica di Segretario Regionale e responsabile per la provincia di Torino in seno all’Associazione Cori Piemontesi. Fino al 1997 è consulente del Coro della Brigata Alpina Taurinense in armi.

Nel 1999 pubblica con i tipi della Daniela Piazza Editore il volume Canti popolari Piemontesi – dal Piemonte all’Europa, un’analisi sulla storia e la diffusione di quattordici canti popolari preceduta da una introduzione storica sull’evoluzione degli studi condotti dai vari ricercatori a partire dai primi anni del ‘700. Successivamente nel giugno del 2000, con lo stesso editore, cura la stesura di Bravi Soldà, Canti della Prima Guerra Mondiale, una raccolta di dodici canti della tradizione alpina sullo sfondo del primo conflitto mondiale, arricchita da cartoline del periodo.

La collaborazione tra l’ Editore, la Corale e il Maestro continua con la raccolta pubblicata nel 2003 Canti popolari Piemontesi Vol. II dal Piemonte all’Europa sottotitolato SON TRE RE Canti Natalizi della tradizione popolare. Nel 2007, dopo la stampa della II edizione del primo volume, alla 20° edizione della Fiera del Libro di Torino viene presentato il III volume dei Canti popolari Piemontesi – dal Piemonte all’Europa sottotitolato A la matin bonora, Canti del lavoro e del carnevale. La nuova antologia tratta dei canti tipici del territorio cittadino storicamente dedito alla tessitura, nonché della produzione dei canti dello storico carnevale carignanese di inizio novecento.

Nell’ottobre 2009 è stato insignito dall’AERCO, Associazione Emiliano Romagnola Cori, con il Premio Nazionale MARIO FONTANESI con la motivazione:

“Ricercatore instancabile di cultura popolare dotato di notevole sensibilità e profonda conoscenza della cultura corale, confeziona prestigiose raccolte di saggezza popolare. Ispirato sempre da un attento studio della comunicazione dei contenuti, contribuisce con il suo operato ad elevare il prestigio della coralità italiana”

Nell’aprile del 2010, in relazione al premio ricevuto, è stato chiamato dalla Presidenza dell’ Associazione Cori Piemontesi (ACP) a coordinare la ricerca storica ed etnomusicale sul territorio piemontese dei brani che andranno a formare il terzo volume della collana Voci & Tradizioni nonché a curare l’introduzione etnomusicale dello stesso volume anche sotto il profilo glottologico delle parlate presenti sul territorio pedemontano.

Il 4 dicembre del 2010, nell’ambito dei concerti itineranti di ITALIA 150, della cui manifestazione è stato il direttore artistico, ha presentato in anteprima la sua IV raccolta. L’antologia, titolata VESTÌ DA MELITAR, 1821-1918 dal Risorgimento alla Prima Guerra Mondiale, tratta canti diffusi nell’arco di un secolo a partire dai primi moti insurrezionali piemontesi.

Continuando lo studio sulle tradizioni orali sta lavorando alla stesura della Va raccolta titolata Re, Regime e Resistenza la quale illustrerà la storia dei Canti di Regime e riproporrà i canti della Resistenza Piemontese delle varie Repubbliche Partigiane presenti sul territorio regionale; sta altresì lavorando alla bozza della VIa raccolta che tratterà l’argomento delle Serenate Amorose del Piemonte Romantico a cavallo tra XVIII e XIX sec ed.

È consulente musicale del Borgo Medievale – Fondazione Torino Musei per la quale ha curato i concerti, nel 2011 e 2012, dell’evento Noël, Canti di Gioia dal Medioevo, una rassegna corale effettuata al Borgo Medievale di Torino sui Noël natalizi francesi del XV secolo in collaborazione con l’università di Torino; dal 2013 cura l’evento Molte voci, un solo canto, rassegna corale dal gregoriano al madrigale.

Ha insegnato Storia, Diffusione e Pratica del Canto Popolare Piemontese all’Università della Terza Età nelle varie sezioni di Torino. Tiene corsi di didattica popolare nelle scuole elementari (primo e secondo ciclo) e nelle scuole medie inferiori ed inoltre corsi di etnomusicologia presso associazioni culturali. Scrive articoli sull’argomento su riviste regionali e nazionali.

Dal 1° Ottobre 2012 è il Presidente dell’Associazione Cori Piemontesi.

regioneaprile
cortinamaggio2cortinalocandmaggio2NuovaLocandinaPaonessaOriginal Marinescofer1
- Advertisement -

Leggi anche..

RIVAROLO CANAVESE – Al Parco “Dante Meaglia” del Castello Malgrà il Concerto per la festa patronale di San Giacomo

RIVAROLO CANAVESE – Sabato 25 luglio alle ore 21, la Società Filarmonica Rivarolese, diretta dal M° Lucas Berrino, terrà il concerto...

USSEGLIO – Un Festival Teatrale a lume di candela

USSEGLIO - Dopo varie collaborazioni di successo degli anni scorsi, tornano adUsseglio i Countrabandiè d’la Lera, vulcanici artisti di Venaria Reale,...

BORGARO TORINESE – “Estate a Borgaro”: da metà mese al via il Punto Verde del Parco Chico Mendes

BORGARO TORINESE - Il Parco Chico Mendes torna protagonista in tema di musica e spettacoli. Dopo gli anni d'oro di Colonia...

RIVAROLO CANAVESE – Un successo il primo concerto al Castello Malgrà

RIVAROLO CANAVESE - Dopo il grande successo del concerto che si è svolto sabato scorso al Castello Malgrà ecco il secondo...

RIVAROLO CANAVESE – In Piazza contro il ddl sull’omotransfobia

RIVAROLO CANAVESE - «In questo fine settimana da Nord a Sud un popolo si alzerà in piedi per dire “No” al...

Ultime News

PIEMONTE – Truffe nelle case dei cittadini, fingendosi la Regione Piemonte

PIEMONTE - A seguito degli episodi di truffa che si stanno verificando in questi giorni, la Regione Piemonte informa i cittadini...

CHIVASSO – Marocco: “No alla trasformazione della linea ferroviaria Chivasso-Asti in pista ciclabile”

CHIVASSO - Il vicesindaco di Città metropolitana Marco Marocco è contrario al progetto di utilizzare il sedime ferroviario della Linea Chivasso-Asti...

ASTI – Presentati i due nuovi Ufficiali al Comando Provinciale dei Carabinieri

ASTI - Questa mattina il Ten. Col. Pierantonio Breda, Comandante Provinciale di Asti, ha presentato i due ufficiali neo giunti.

CASTELLAMONTE – La composizione del Consiglio; Bartoli siederà nelle file dell’opposizione

CASTELLAMONTE – Mentre Nella Falletti (Per Castellamonte) ha deciso che non siederà tra le fila dell'opposizione, lasciando il posto al terzo...

SAN FRANCESCO AL CAMPO – L’opposizione: “Amministrare vuol dire alzarsi dalla poltrona e camminare per le strade del paese”

SAN FRANCESCO AL CAMPO – Riceviamo dal gruppo di opposizione “Lista Civica per San Francesco al Campo” (consiglieri Enrico Demaria, Franco...
X