PONT CANAVESE – Presidio dei lavoratori della Sandretto oggi a Pont Canavese.

Un modo per esprimere la preoccupazione per il posto di lavoro che li sta attanagliando.
«Soltano 25 operai su 120 sono rientrati al lavoro. – Spiega Fabrizio Bellino Fiom-Cgil – Nonostante gli impegni assunti dall’azienda, che aveva garantito la piena occupazione, la produzione non è ancora partita. Chiediamo alle istituzioni locali risposte precise sul futuro occupazionale e produttivo della Sandretto.»

A settembre, inoltre, scadranno i due anni di cassa integrazione, senza che vi siano DSC09648 (Rid)prospettive certe sui volumi produttivi.

La speranza è ottenere le risposte all’incontro in Regione fissato per giovedì 14 aprile, dove saranno presente anche i vertici aziendali.DSC09645 (Rid)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here