SPARONE – Centotrenta esuberi. È questo il dato che sta spaventando e preoccupando i lavoratori dell’Ims di Sparone e di Druento.

Secondo la proposta del gruppo Tiberina che controlla Mtd al Curatore fallimentare, potrebbesparone-ims-sciopero-marzo-16 acquistare lo stabilimento di Sparone assorbendo 100 lavoratori in totale tra Sparone e Druento e, forse, altri 40 del reparto costruzioni stampi, ma solo se ci saranno nuovi volumi produttivi che, al momento, però, non ci sono.

Fiom e Fim congiuntamente alle RSU hanno dichiarato lo stato di agitazione di otto ore per la giornata odierna, al quale hanno aderito tutti i lavoratori in modo compatto. Oggi pomeriggio è in corso, presso l’Assessorato del Lavoro della Regione Piemonte un incontro, durante il quale i Sindacati informeranno gli enti e chiederanno di istituire un tavolo congiunto con il Ministero dello Sviluppo, affinché Tiberina si sieda ad un tavolo istituzionale  per mettere a conoscenza lavoratori e delegati circa le strategie di questo Gruppo in Piemonte e in Canavese,  per avere garanzie di continuità delle attività produttive dei siti.

GUARDA IL VIDEO

 

GUARDA LE FOTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here