SAN GIORGIO CANAVESE – È stato identificato e denunciato per favoreggiamento della prostituzione un pensionato 67enne del torinese che il 22 gennaio, sulla s.p. 82, era fuggito con la sua Audi A3 dopo aver fatto salire a bordo due prostitute.

Alla vista dei carabinieri l’uomo si era dileguato a gran velocità, facendo perdere le proprie SAN-GIORGIO-controllitracce. I militari della Stazione di San Giorgio Canavese con una rapida attività di indagine sono riusciti a risalire all’identità del pensionato che, convocato in caserma a San Giorgio, ha confessato di essere stato lui alla guida della sua A3 con a bordo le due prostitute. Le indagini hanno consentito anche di appurare che lo stesso avrebbe più volte accompagnato le giovani africane sul luogo del meretricio. Per questo motivo l’uomo è stato denunciato alla procura di Ivrea per favoreggiamento della prostituzione.

Nel frattempo continuano i controlli dei carabinieri della Compagnia di Ivrea sulle s.p.82,53,54 e 217 che collegano i comuni di San Giorgio Canavese, Montalenghe, Foglizzo, Rivarolo e Caluso e dove spesso si registra la presenza di prostitute di origine africana soprattutto nelle ore mattutine e pomeridiane. Questa mattina sulla sp82 i militari hanno controllato 30 persone e 22 veicoli, alcuni dei quali sono stati anche perquisiti.

1 COMMENTO

  1. Basta con quest’illogico reato di favoreggiamento dell’altrui prostituzione (articolo 3 n. 8 Legge 75/1958). Suggerisco di sollevare la questione di legittimità costituzionale della detta branca normativa, poiché tale sembra in contrasto con gli articoli 3 comma primo, 13 comma primo e 17 comma primo della Costituzione Italiana, siccome le leggi devono essere uguali per tutti, la libertà personale è inviolabile ed i cittadini hanno diritto di riunirsi pacificamente e sen’armi. In più, l’articolo 3 della Convenzione ONU 1949-51 prevede il fatto illecito in esame solo dove lo permette la legislazione nazionale dello Stato che ha ratificato (l’Italia nel 1980) la succitata norma internazionale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here