RIVAROLO CANAVESE – Il prossimo 17 febbraio si terrà la Conferenza dei Servizi dove si deciderà il futuro della Centrale a Biomasse.

“Per quanto è ancora oscura la vicenda della Centrale a biomasse, – affermano i componenti Rivarolo Centrale Biomasse (8)dell’Associazione – collocata nel centro della Città di Rivarolo; per la scarsa trasparenza constatata in questi 3 anni di esercizio e che continua tuttora; per tutti i nodi ancora non sciolti: rumore notturno accertato e persistente da anni, cogenerazione mai attuata, dubbi e criticità nel sistema di controllo SME, recente scomparsa dei dati orari dal sito e di fatto nuovamente inaccessibili, origine della biomassa utilizzata, contenzioso urbanistico con il Comune non risolto, …. Pertanto chiediamo che non venga rinnovata l’autorizzazione.”

In tal senso l’Associazione NBF, il 13 novembre 2015, ha inviato le proprie dettagliate osservazioni alla Città Metropolitana di Torino (responsabile del procedimento), ed a tutti gli altri Enti chiamati ad esprimersi nella Conferenza.

Inoltre sono diverse le iniziative in cantiere:

– Sabato 13 febbraio dalle ore 9, mercato di Rivarolo, punti informativi con distribuzione di volantini e sensibilizzazione per l’imminente Conferenza dei Servizi del 17 c.m. chiamata a decidere sul futuro della Centrale a biomasse;

– Nella giornata stessa, sull’area pedonale dell’Allea prospiciente P.zza Chioratti, verso le ore 11 verrà rappresentato un flashmob dal titolo suoniamo le campane !

Infine, venerdì 19 febbraio, a partire dalle ore 20,30, presso l’Hotel Rivarolosi terrà l’annuale assemblea pubblica dell’Associazione “non bruciamoci il futuro” cui seguirà un pubblico dibattito. Sono invitati tutti i Cittadini del territorio, gli Amministratori, le Associazioni o Comitati, gli Organi di Informazione locale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here