SPARONE – Riceviamo e pubblichiamo: “La centrale idroelettrica in progetto ad opera della ditta RVO srl in Sparone ha raggiunto ormai una situazione grottesca che i cittadini non possono più accettare.sparone (Rid)

Dopo essere stata oggetto di considerazioni fatte pubblicamente dall’ex sindaco Nugai circa 3 anni fa, apprendiamo oggi che oltre a non essere ancora realizzata, continua ad essere oggetto di delibere, di varianti e di osservazioni che meritano attenzioni, alcune delle quali (per ora) vogliamo sottolineare:

1) l’opera usufruirebbe del canale scolmatore (pubblico) privandolo delle sue funzioni primarie rendendo precaria la sicurezza di tutti noi. Usufruirebbe inoltre della strada a Sommavilla altra opera pubblica appena costruita e mai capita l’utilità e urgenza.

2) La delibera della giunta N 21 del 7 luglio scorso ha il parere contrario del Vicesindaco dove riporta osservazioni tecniche e amministrative molto significative

3) Non si capisce perché negli altri comuni, oltre ad avere centrali funzionanti ormai da alcuni anni con consistenti benefici economici per la collettività, le decisioni sono sempre state prese o ratificate dai consigli comunali, cosa che a Sparone fin’ora non vediamo, anzi sembrerebbe che sia preferito il silenzio come dire “meno si sa e meglio è”…….

4) Ci chiediamo e siamo stupefatti dal silenzio totale del capogruppo di minoranza(ex vicesindaco), dove sembrerebbe difendere questi atteggiamenti della maggioranza.

5) Per ultimo prendiamo atto del scioglimento della convenzione del servizio di segreteria comunale, noi la definiamo “strana coincidenza”.

Sulla base di quanto scritto, auspichiamo che il Consiglio Comunale non ratifichi la delibera di giunta, e che il Sindaco e la Giunta si soffermino a valutazioni diverse che vadano a tutelare maggiormente gli interessi dei cittadini che oggi si sentono traditi, calpestati e derisi, agendo con suprema onestà e trasparenza .

 

I CITTADINI ONESTI DI SPARONE”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here