BORGIALLO – Il Borgiallo Blues Festival è organizzato dall’associazione culturale Diversa-Mente, nata nel 2013 ed operante nel territorio della Valle Sacra, Canavese, con lo scopo di organizzare eventi culturali e musicali nel territorio.borgiallo blues (RID)

E’ la terza edizione di questo Festival Blues, che si terrà a Borgiallo in data 11 luglio 2015. Oltre ad avere la collaborazione del Comune di Borgiallo, l’associazione fa parte del circuito di eventi “In Canavese c’è roba” e ha l’appoggio dell’associazione no profit “Blues Made in Italy”, atta a promuovere la musica blues a livello nazionale.

DSC06965 (RID)La tematica Blues rimane centrale quindi anche in questa edizione, avendo riscontrato un crescente successo nelle due precedenti, stimando un’affluenza di circa 500 persone alla prima edizione e più di 700 nella seconda, e l’organizzazione è sicura di registrare un aumento di partecipanti anche quest’anno, visto il successo crescente registrato tra il pubblico nei precedenti due anni.

Per mantenere alta l’aspettativa si è puntato su un programma ricco di eventi: la musica blues nasce negli Stati Uniti, precisamente nelle piantagioni nel sud degli Stati Uniti, in cui molti schiavi deportati dall’Africa vi lavoravano a cavallo tra il XIX e XX secolo. Man mano che la società si evolveva, fece così anche la musica blues e si creò una forte comunità blues nel nord degli Stati Uniti, tra i lavoratori delle fabbriche di Chicago.

Parliamo sempre di blues, ma ci sono delle caratteristiche che distinguono le due differenti matrici blues degli USA. Quest’anno il Borgiallo Blues Festival si concentrerà sui suoni più tipici del Southern Blues.

Programma

A partire dalle ore 16,00 per le vie di Borgiallo si terrà un mercatino dell’artigianato e della musica, a cui si aggiungono stand di associazioni umanitarie. Ai Fratelli Tabasco, un gruppo di giovani ragazzi torinesi già ospiti della precedente edizione, è stato dato il compito di suonare un blues itinerante e di intrattenere il pubblico nelle prime ore. La formula dello stage gratuito è confermata, ma quest’anno ci sarà un’insegnante di danza, Maria Paola spagnuolo, a spiegare e dare dimostrazione della Slow Blues Dance: ballo noto in America ed in Europa e che solo ora si sta facendo conoscere in Italia. Si riprendono i movimenti delle danze africane, essendoci molti schiavi delle piantagioni del sud degli Stati Uniti tra i primi suonatori blues.

Evento di particolare interesse sarà il reading letterario tenuto dalla scrittrice Laura Gramuglia, in occasione della terza edizione del suo libro “Rock in Love”, edito da Arcana. La fortuna di questo libro ha fatto sì che Laura conducesse un omonimo programma su Radio Capital, in cui si parlava di musica e delle storie private di grandi cantanti. Insieme a lei sul palco ad accompagnare le letture ci sarà il chitarrista Aldo Betto. Il titolo non deve trarre in inganno, il blues è considerato il padre del rock e molte rockstar hanno mosso i primi passi proprio suonando blues, un esempio su tutti sono i Rolling Stones.

Si parte poi con l’offerta musicale, a cui è dato largo spazio, avendo 4 diversi gruppi musicali che suoneranno fino a mezzanotte sul palco.

I primi sono gli Outsiders Play Blues Note, un gruppo di recente formazione nato in Canavese. Seguiranno i Nandha Blues, un gruppo ormai storico di Aosta che sarà affiancato dall’armonicista torinese Andrea Scagliarini.

I Southern Gentlemen League sono un gruppo calabrese che trae ispirazione dalla musica del Sound of the Sud, le vibrazioni del Sud degli Usa. E non a caso sono loro a far da spalla al gruppo principale, iDelta Moon, che arrivano direttamente da Atlanta, Georgia (USA). La prima data del loro tour Europeo sarà proprio a Borgiallo, e insieme ai Southern Gentlemen Leaugue suoneranno in altre città italiane ed europee durante l’estate. I Delta Moon sono una band conosciuta a livello internazionale e che può vantare tour in tutto il mondo, 10 dischi in commercio e numerosi premi vinti, come l’International Blues Awards.

A conclusione della serata ci sarà una jam session libera a tutti in Piola, lo storico locale di Borgiallo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here