Intervista al Cantante Lando Fiorini

di Alessandra Hropich scrittrice per Bibliotheka Edizioni

Gli inizi di Lando Fiorini. Hai aiutato ad iniziare diversi artisti, tra i tanti, Enrico Montesano, avevi gia’ l’occhio lungo?lando-fiorini

Risposta: Tra i tanti che hanno iniziato al Puff, ci sono Montesano, Banfi, Gullotta, D’Angelo, Mattioli, avevo intuito che erano bravi, al Puff hanno imparato la serietà e la  legge teatrale che io, a mia volta, avevo appreso da Fabrizi negli anni in cui ho lavorato con lui in Rugantino. Ognuno di loro aveva delle caratteristiche speciali e quindi, anche io, ho “rubato” un po’ della loro arte.

 

Un uomo di spettacolo come te, circondato da belle donne, una tentazione continua?

Risposta: E’ bello avere intorno belle donne, a chi non piacerebbe? Malgrado questo però, sto con mia moglie da quasi 50 anni. Non sono ne un angelo ne un diavolo … ma ho rispettato certi rapporti.

 

I due figli di Lando, ragazzi meravigliosi e disponibili, non tutti i figli di VIP lo sono, qual è il segreto?

Risposta: E’ vero ho due figli, Francesco e Carola, stupendi, forse hanno  imparato l’aria e i comportamenti della famiglia. Non pensavo mi amassero così tanto e me l’hanno dimostrato dandomi il loro aiuto quando sono stato male (sono andato in Paradiso 3 volte) e durante quel brutto periodo sono stati a dir poco straordinari.

 

Mi parli della rinascita del Puff dopo 46 anni, quali i progetti nuovi?puff

Risposta: Il Puff ha compiuto 46 anni … chi mai l’avrebbe detto! E’ stata dura. Non c’avevo ‘na lira, ho fatto un sacco di cambiali che conservo gelosamente. I tempi sono cambiati e ci sono progetti, curati da Francesco, che hanno portato novità … La più eclatante è “il venerdì a casa di Lando” in cui il palcoscenico del Puff ospita diversi artisti e che sta riscuotendo grande successo.

 

Esiste ancora il vero romano de’Roma?

Risposta: De’ Romani veri, ce ne so’ rimasti pochi. A  Trastevere, se’ sente solo parla’ straniero, si e’ tutto un po’ imbastardito. Mi piace sempre di meno.

 

C’e’ una canzone dedicata ad una donna ?

Risposta: Le canzoni romane dedicate ad una donna sono tante, ma ce n’e’una che e’ il simbolo della romanita’, “ Barcarolo Romano”, e’ triste e parla di una donna sfortunata.

 

Cosa fai per restare sempre in forma?

Risposta: Come faccio a restare in forma? …non me’ fa’ ride… A Roma questa la chiamano “ guazza”. Io sono un vecchiaccio terribile. Ho i miei acciacchi, ma tengo duro e vado avanti.

 

Molti Vip lavorano in scena con i figli, tu aiuti gli altri, qual’e’ la tua soddisfazione?

Risposta: La mia soddisfazione e’dare lavoro a tanta gente, in questo momento così difficile e duro.

 

I progetti attuali del mitico Puff quali altri personaggi coinvolgono?

Risposta: Diversi sono gli artisti che con il “Venerdì a casa di Lando”abbiamo visto e vedremo, nei prossimi mesi, sul palcoscenico del Puff. Solo per citarne alcuni: Antonio Giuliani, Pablo e Pedro, Massimo Bagnato, Dado, Marco Capretti, Andrea Perroni e tanti altri…..

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here