SAN GIORGIO CANAVESE – Domenica 22 marzo presso il salone “Armando Boggio” di Cortereggio, si è tenuto l’atteso appuntamento organizzato dall’Antica Badia di San Giorgio che nel 2017 compirà 400 anni, e patrocinato dal Comune di San Giorgio.San Giorgio michela (1) (RID)

Inserito nel progetto “Nòssi Ràis” che ha come obiettivo quello di valorizzare il territorio, con Antonio Michela Zucco – nato a Cortereggio – e la sua “Michela”, continua l’iniziativa di promozione.
All’invito hanno risposto in molti, non solo la comunità di San Giorgio e della sua frazione Cortereggio, ma anche parte della comunità di Quassolo dove Antonio Michela Zucco ha insegnato ed ha trascorso gli ultimi anni della sua vita, Agliè rappresentata dal vice-sindaco, Bairo; inoltre hanno presenziato anche l’Assessore Regionale Ferraris e l’Onorevole Bonomo che hanno riconosciuto in questa un’iniziativa di valore utile anche a fare sistema sul territorio canavesano, fornendo anche spunti su cui poter lavorare.
Infine graditissima sorpresa, una comunicazione giunta sabato dal Dr. Paolo Antonio Michela Zucco, pronipote di Antonio Michela Zucco, che ha ringraziato per l’iniziativa:

«Alla città  di San Giorgio  Canavese per aver voluto ricordare Antonio  Michela  Zucco  nel bicentenario  della  sua  nascita. Sono stato molte volte a San Giorgio, durante i miei soggiorni estivi nella  casa di famiglia a Quassolo, per visitare Gep Dorma  e il Museo da lui realizzato e sempre mi ha colpito l’interesse che la città nutriva per la sua gente e che traspariva dalle parole di Gep. E’ una cosa bella che scalda il cuore e dà forza. Mi unisco spiritualmente a questa bella iniziativa e anche  da parte della mia famiglia ringrazio lei, il Sindaco, le autorità  comunali, gli organizzatori e i partecipanti alla cerimonia. Viva  sempre “no ‘ssi  ràis”»

Tra i prossimi appuntamenti culturali “Nòssi Ràis” organizzati con la collaborazione dell’Antica Badia di Sangiorgio: giugno, con il ricordo della cantante lirica Teresa Belloc.

GUARDA IL VIDEO

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here