martedì 9 Marzo 2021

29/01/15 I RIMEDI DI ZIA TILDE: CREMA MANI AL LIMONE E MALVA

Zia Tilde ha spulciato nel web…ed ecco la ricetta per la crema mani al limone e malva

– 25 g di oleolito di limone (in olio di semi di girasole Bio)
– 25 g di oleolito di malva (fiori e foglie in olio di mandorle dolci)
– 2 g di cera d’api vergine
– 2 g di lanolina anidra
– 2 g di burro di Karitè
– 40 g/ml di idrolato di camomilla (o semplice acqua distillata)
– 4 g di glicerina vegetale
– 1 g di amido di riso
– 12 gtt di o.e. di limone
– 12 gtt di o.e. di benzoino
In un pentolino ampio per cottura a bagnomaria porre due ciotolini separati: in uno versare le cere ed il burro  e nell’altro versare l’acqua e la glicerina. Quando le cere si sono sciolte aggiungere gli oleoliti e mescolare per amalgamarli bene ed aspettare che le due soluzioni, acquosa ed oleosa raggiungano la stessa temperatura di circa 35°C. A questo punto spegnere la fiamma e versare goccia a goccia l’acqua negli oli mescolando con l’ausilio di un mini sbattitore o con una piccola frusta affinchè le due soluzioni si emulsionino. Questa fase è delicatissima!!! L’acqua va aggiunta a filo come si fa per la maionese quando si aggiunge l’olio!!!! Mescolate finchè non iniziate a vedere che la vostra emulsione si sta omogeneizzando e sbiancando. A questo punto porre il vostro ciotolino in un bagno di acqua fredda (praticamente cambiate l’acqua del pentolino iniziale e sostituitela con acqua freddissima) e questo vi servirà per accelerare il processo di raffreddamento. Continuate a mescolare per qualche minuto e lasciate riposare. Nel frattempo dosate l’amido di riso nel quale andrete a mettere gli oli essenziali; con un piccolo cucchiaino mescolate bene ed aggiungete questo piccolo composto alla vostra emulsione che intanto si è intiepidita. Riprendete a mescolare per amalgamare bene gli ultimi ingredienti aggiunti e lasciate nuovamente riposare. Passato qualche minuto date l’ultima frullata al composto che dovrebbe essere ormai quasi raddensato. Versate in un contenitore da crema (magari riciclato, lavato e sterilizzato) ed aspettate che sia del tutto freddo prima di chiuderlo ermeticamente. Etichettate e ponete la vostra crema nel solito armadietto dei cosmetici giornalieri. La sua conservazione dovrebbe bastare per tre mesi grazie al benzoino (ma se non vi fidate di tale ingrediente potete aggiungere un conservante che più vi aggrada).

Leggi anche...