martedì 2 Marzo 2021

RIVAROLO – COMUNE: TEGOLA IN TESTA; RISCHIO PER IL PATTO DI STABILITA’

RIVAROLO – “Ci è arrivata una tegola sulla testa” Commenta così l’accaduto il Sindaco Alberto Rostagno.

Si tratta della vicenda relativa a Locat e a Rivarolo Futura. Dopo una primo grado di giudizio nel 2010, che aveva dato ragione alla Locat a discapito del Comune e la conseguente impugnazione da parte del Comune di Rivarolo, ora il Tribunale di Bologna ha emesso la sentenza, condannando il Comune a pagare un milione di euro a Locat Leasing.

L’udienza si sarebbe dovuta tenere ad aprile 2015, ma c’è stato un “cambio” di Giudice, il quale ha deciso di anticiparla ad ottobre, ed ha emesso la sentenza lo scorso 16 dicembre, comunicandone l’esito al Comune soltanto ieri.

«Per questa vicenda avevamo già, per prudenza, accantonato dei soldi – spiega il primo cittadino – ma non ci aspettavamo un decreto ingiuntivo esecutivo. Al massimo pensavamo ad un annullamento dell’impugnazione.»

Invece è arrivato il decreto, tra l’altro esecutivo, e il Comune dovrà pagare entro 30 giorni.

«Lunedì parleremo con il legale – prosegue Rostagno – quindi al momento non so dire come procederemo. Di certo ci rivarremo contro il diretto responsabile, ossia l’ex Sindaco Fabrizio Bertot, il quale aveva firmato la famigerata lettera di patronage. Forse faremo ricorso, non so, dovrà dircelo il legale, in ogni caso si tratta di una situazione davvero critica.»

Avanzo ce n’è, però saldare questo decreto ingiuntivo significherebbe innanzitutto fare un debito fuori bilancio e poi sforare il patto di stabilità, con il conseguente ingessamento del Comune per 36 mesi.

«Si è trattato, come ho già detto durante la recente conferenza stampa – conclude Rostagno – della mancata lungimiranza dell’Amministrazione precedente.»

Leggi anche...