RIVAROLO – Scontri incrociati alla seduta consigliare che si è tenuta giovedì sera a Rivarolo.

Rivarolo - ConsiglioAd aprire il dibattito l’intervento del Consigliere di minoranza Martino Zucco Chinà, il quale, dopo aver sottolineato che a sei mesi dall’insediamento della Amministrazione Rostagno non ci sono ancora stati grossi elementi di visibilità esecutiva, ha contestato la scelta dell’amministrazione di commentare l’articolo della professoressa Zaccanti pubblicato sul bollettino parrocchiale, e, non condividendola, ha annunciato le sue dimissioni da vice presidente del Consiglio.

Il Presidente del Consiglio Domenico Rosboch e il Consigliere Fernando Ricciardi hanno invitato il Consigliere a riflettere e ripensarci, mentre il Sindaco Alberto Rostagno e l’Assessore Costanza Contacanova, hanno replicato alla contestazione, rimarcando che, il comunicato, non conteneva affatto una contestazione a ruoli o istituzioni, ma semplicemente una contestazione alle idee.

Un successivo scontro è avvenuto tra il Consigliere Renato Navone e l’Assessore Lara Schialvino, in merito all’interrogazione di Navone sul destino delle fontane, la cui risposta non ha soddisfatto il consigliere. Un’altra risposta dell’Assessore Schialvino che non ha soddisfatto la minoranza, è stata quella data al Consigliere Raimondo all’interrogazione presentata relativa all’adeguamento del sistema di illuminazione della città. Tanto che Raimondo ha tentato di ritirarla in corsa, e, nonostante ciò, Schialvino ha voluto terminare la sua replica. Per reazione Raimondo è uscito dall’aula ed è rientrato al punto successivo.

Una consiglio comunale animato, quindi, con Renato Navone che a più riprese ha invitato la maggioranza a contribuire alle sorti economiche della città, rinunciando all’indennità, quale soluzione per ridurre le tasse ai rivarolesi. Il Sindaco Rostagno ha replicato rimarcando che la giunta già lascia nelle casse comunali mille euro al mese (in totale).

GUARDA IL SERVIZIO

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here