[label style=”important”]Ascolta l’articolo[/label][audiotube id=”vlxT8d1CBVI” tiny=”yes”]

RIVAROLO CANAVESE – Alessandro Chiapetto, Consigliere di Minoranza del Movimento 5 Stelle al Comune di Rivarolo, rinuncerà al gettone di presenza.

comune rivaroloLo ha reso noto tramite un comunicato stampa:

“In questi giorni – si legge – stiamo vedendo montare sterili polemiche in merito a fantomatiche poltrone atte a convogliare denaro nelle tasche dei Consiglieri grazie ai gettoni di presenza. La partecipazione alle Commissioni è il mezzo più opportuno che le opposizioni hanno per conoscere le intenzioni dell’Amministrazione, sviluppare e approfondire le tematiche che vengono affrontate e collaborare apportando miglioramenti, idee ed opinioni.

Ovviamente la presenza di tutte le forze di minoranza comporterebbe, da regolamento, il bilanciamento con un elevato numero di membri della maggioranza facendo diventare le Commissioni stesse dei piccoli consigli, perdendo così in snellezza e velocità decisionale.

Per ovviare a tale problema il M5S proporrà l’adozione del “voto ponderato”, sistema che prevede che alla votazione partecipi per conto del gruppo consiliare un solo commissario, a ciò formalmente delegato dal gruppo stesso, il quale esprime tanti voti quanti sono i Consiglieri Comunali del gruppo che rappresenta. Tale tipologia di voto è già utilizzato in diversi Comuni italiani pertanto dovrebbe essere di semplice adozione modificando velocemente il regolamento delle Commissioni.

Il Movimento 5 Stelle, nella persona del suo Consigliere Chiapetto Alessandro, ci tiene a sottolineare che rinuncerà a qualsiasi gettone di rimborso, sia quello relativo alle Commissioni permanenti sia quello per la presenza in Consiglio Comunale.

Riteniamo opportuno – conclude il comunicato – destinare gli emolumenti derivati dal lavoro svolto per la Comunità a scopi di utilità sociale e di sussistenza ai concittadini in stato di disagio; chiederemo al Sindaco Rostagno di verificare la possibilità di creare un fondo apposito sul quale far versare, direttamente dal Comune, quanto dovuto al Consigliere che ne chieda facoltà. E ovviamente speriamo che anche altri esponenti dei vari gruppi politici scelgano di seguirci e appoggiare questa scelta.”

E Chiapetto potrebbe già chiederlo questa sera. Difatti, alle 21 si terrà la seduta di Consiglio Comunale, con, all’ordine del giorno interrogazioni e mozioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here