RIVAROLO CANAVESE – Controproposta da “Rivarolo Rinasce“ a “Rivarolo Sostenibile”.

Rostagno-simboloAll’idea del “Ticket Vittone-Rostagno” avanzata da Marina Vittone, Alberto Rostagno risponde tramite un comunicato che, tra le righe, afferma con eleganza e decisione il concetto “le poltrone si guadagnano”.

Ecco il comunicato integrale:

“Abbiamo letto con un certo stupore il comunicato stampa di Rivarolo Sostenibile.

Ci è parso che l’incontro di mercoledì abbia portato a verificare una consonanza su molti temi cari ai progressisti e democratici rivarolesi.

Quando tuttavia abbiamo intrapreso il percorso che ci ha portato alla candidatura di Alberto Rostagno con la lista Rivarolo Rinasce, per onestà e correttezza, in primis nei confronti degli elettori di Rivarolo e quindi delle numerose persone che lavorano e hanno lavorato al gruppo, ci siamo dati come regola quella della pari dignità e pari opportunità per tutti i partecipanti e candidati.

Ciò significa che le candidature verranno collegialmente valutate sulla base di merito e competenze, tempo per tempo.

Questo metodo, condiviso tra tutti coloro che partecipano a Rivarolo Rinasce con Rostagno, proponiamo anche a Rivarolo Sostenibile, certi che non potranno non convenire su metodologie che incarnano il vero spirito democratico.”

In un altro recente comunicato inviato ai media, Guido Novaria (“Alleanza per Rivarolo”) si era espresso in maniera molto diretta circa l’incontro che aveva dato avvio al tanto famigerato “tavolo di confronto”: “Perchè non aggiungere che  il ticket era completato dalla richiesta di un assessore, epilogo di una serata di discussioni pacate su programmi e posti da assegnare in lista ad altre componenti progressiste?.

Il tutto fra lo stupore generale e all’insegna  dello spirito unitario della serata.

Perchè “Rivarolo sostenibile” non ha chiesto anche la presidenza del Consiglio comunale, o l’autoproclamazione della nuova giunta senza attendere l’esito del voto popolare? Mercoledì sera è andata in scena l’insostenibile leggerezza della incoerenza politica.”

A questo punto pare abbastanza chiaro che la lista unitaria non sarà possibile, salvo dietro un cambiamento di rotta del gruppo “Rivarolo Sostenibile”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here