SAN BENIGNO CANAVESE – Grande attesa di pubblico e fedeli per l’ultimo evento promosso a San Benigno Canavese dall’Associazione “Rievocando Fruttuaria”, che ha curato anche l’organizzazione dell’importante cerimonia benedettina internazionale della “Venerabile Confraternita dell’Ordine di Santa Maria d’Ivrea – Laicato Benedettino”, che si svolgerà nell’Abbazia di Fruttuaria in San Benigno Canavese, giovedì 10 ottobre dalle ore 17.30.

fruttuaria4L’Ordine di Santa Maria d’Ivrea ha la propria sede magistrale presso il Monastero di San Benedetto di Salvador Bahia in Brasile, ed è una Confraternita brasiliana recentemente istituita e riconosciuta, formata da laici benedettini residenti in diversi Paesi del mondo. Il programma straordinario della cerimonia d’ingresso dei nuovi confratelli laici prevedeva, nel calendario 2013, in Europa, solamente tre date, tra le quali la cattedrale di Santiago di Campostela in Spagna, il giorno 27 settembre, la Basilica di San Pietro nella Capella Santa Maria Regina degli Ungheresi Stato Vaticano Roma con la presenza confermata dei Principi Romani Ruspoli, Orsini, Buoncopagni Ludovisi e altri esponenti cattolici, il giorno 8 ottobre. Il grande privilegio del Canavese, dunque, è quello di aver assegnata proprio la terza data, “in luogo di fruttuaria”, l’Abbazia di San Benigno. La località per diversi secoli resa famosa nel mondo grazie all’importante istituzione monastica benedettina, fondata nell’anno 1006 da San Guglielmo da Volpiano, celebre abate riformatore di respiro europeo, forse imparentato con l’ultimo re del Regno Italico, quell’Arduino d’Ivrea che al termine della sua vita, penitente, si fece egli stesso – come riportano le fonti – monaco benedettino. La celebrazione ufficiale per l’entrata dei nuovi confratelli con la consegna delle croci benedettine, sarà concelebrata dal Reggente Dom Emanuel d’Able do Amaral Osb, Arciabate del Monastero di San Benedetto di San Salvador di Bahia – Brasile, Presidente della Congregazione Benedettina Brasiliana e Cappellano Mor, con la presenza del Giudice della Venerabile Confraternità di Santa Maria di Ivrea, il Marchese D. Luís Roberto di San Martino-Lorenzato di Ivrea. Il Marchese, Capo della Casa di Ivrea, ha svolto nel mese di settembre-ottobre un lunghissimo pellegrinaggo in Europa per lo svolgimento di questo importante evento, presso Fatima in Portogallo, Santiago di Compostela, in Vaticano e la FAO di Roma in Italia, e terminerà proprio nell’Abbazia di Fruttuaria di San Benigno Canavese nel territorio Canavesano, a cui è profondamente legato per le origini della propria famiglia, con una SS. Messa straordinaria che verrà celebrata alle 18 in onore di S.Maria di Ivrea, S.Benedetto, S.Maria Maddalena, in memoria dell’apparizione della Vergine Assunta al re Arduino d’Ivrea, a cui parteciperà anche Padre Dom Bento Albertin Osb, Priore della Basilica Benedettina di Santo Stefano di Bologna. In conclusione dell’evento, presso l’Istituto Salesiano “Don Bosco” di Piazza Cardinale delle Lanze, è previsto un momento di festa con particolare gaudio, aperto a tutti i partecipanti, e uno speciale buffet di beneficenza su prenotazione. Presenzierà come ospite  Monsignor Edoardo Aldo Cerrato, vescovo della Diocesi d’Ivrea.